Il sindaco Filippo Tripoli riconosce lo stato di criticità del servizio idrico

“Il Servizio idrico è assolutamente scadente”. E’ stato lapidario e soprattutto realista il sindaco Filippo Tripoli che stamani, nel corso della conferenza di fine anno 2020, svoltasi a palazzo Butera ha riconosciuto che il Servizio idrico è assolutamente in inadeguato per rispondere alle esigenze della cittadinanza.

“Nonostante gli sforzi del nostro personale – ha aggiunto – per le manovre non siamo specializzati ed abbiamo una rete vetusta che risale agli anni Sessanta. Il nostro auspicio è che con l’anno nuovo, quando il servizio passerà alla gestione di Amap migliorerà”.

Il sindaco ha annunciato che proprio ieri è stato approvato un nuovo Piano d’ambito da 2 miliardi 500 milioni per i 10 comuni che hanno aderito.

“Nel bilancio 2021 da marzo non ci saranno più fondi – ha precisato Tripoli – perché da allora il servizio passerà ad Amap come pure il finanziamento da 8 milioni di euro erogato per il rifacimento della rete idrica”.

Il Pungolo di Bagheria

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.