Inaugurata la nuova sede del Movimento 5 Stelle a Bagheria.

L’occasione giusta per presentare il candidato alle regionali Luigi Sunseri e al senato Ketty Damante. Anfitrione l’ex Sindaco Patrizio Cinque.

In via Dietro la Certosa 67, l’entusiasmo sembra quello della prima ora. Un gruppo di ragazzi un po’ meno giovani e anche un po’ meno disincantati. Si ritrovano, riguardano in faccia gli attivisti superstiti, e nonostante qualche defezione alcune dolorose e altre meno, sono ancora comunità.

Mentre Patrizio Cinque ripercorre i momenti belli e quelli difficili, del suo percorso, cerca con gli occhi i compagni di allora, i membri della sua giunta e del suo consiglio, e noi ripensiamo alle critiche che ancora oggi si muovono nei loro confronti.

A qualcuno rimproverano di avere avuto pregresse frequentazioni politiche, a qualcuno di essere ricco di famiglia(???), e all’ex Sindaco di avere tante volte perso l’aplomb da primo cittadino.

E a noi viene in mente un modo di dire romanesco, sopratutto in confronto con la realtà politica che stiamo vivendo a Bagheria: e sti….!!!

Luigi Sunseri è il candidato che rappresenta alla regione le istanze, di questi 5 stelle e di tutti quei cittadini che vorranno credere in lui.

“Ci sono state battaglie importanti e importanti provvedimenti che al netto di correttivi sui quali si è pronti a discutere sono i provvedimenti dei 5 stelle: il reddito di cittadinanza e il bonus 110 ad esempio. Quali altre coalizioni hanno provvedimenti la cui attribuzione di paternità è cosi immediata?” Ricorda Ketty Damante la candidata, seconda in lista, per il senato, presente all’inaugurazione.

“Seppure il reddito di cittadinanza è provvedimento dibattuto, spesso i detrattori dimenticano – incalza Patrizio Cinque – che il sussidio non viene erogato per essere messo in un cassetto e conservato dal percettore, ma smuove l’economia di una comunità ed ha anche un ritorno sociale importante restituendo dignità alle famiglie e salvaguardandone tutti i componenti sopratutto i minori.”

“ Una cosa che nonostante le dolorose modificazioni interne, non è mai cambiato – ricorda Luigi Sunseri – è la sensibilità di tutti noi nei confronti delle istanze dei cittadini. Nasciamo politicamente con la prerogativa di essere portavoce delle loro richieste non già, in senso clientelare, come in moltissimi casi, ma perché sono esattamente le nostre stesse istanze. Sappiano che le problematiche in alcune realtà locali siciliane e nel palermitano, si declinano allo stesso modo, ascoltiamo le accorate richieste di sicurezza nel territorio, per esempio – conclude il candidato – sono richieste alle quali non si può rispondere con l’indifferenza o isolando i cittadini pronti ad esporsi e a denunciare, come spesso avviene”.

L’appuntamento è per la settimana prossima con la due giorni del leader Giuseppe Conte in Sicilia.
In città i 5 stelle sembrano di nuovo pronti a far tornare Bagheria un Comune per tutti…

E questo potrebbe essere l’ultimo tentativo, seppure la loro ombra è stata la spada di Damocle, sul collo di chi, forse per soggezione o forse per scelta, difficilmente avrebbe potuto essere più immobile.

Ignazio Soresi

Il Settimanale di Bagheria

Il Settimanale di Bagheria è una testata giornalistica iscritta al Reg. Tribunale di Palermo n.9 del 5/03/2007
Iscritto al Registro degli Operatori di Comunicazione n.15167/07

Per contattare la redazione puoi inviare un mail a redazione(at)bagheriainfo.it o un messaggio whatsapp al 393.5154113

Per la tua pubblicità invia un mail a commerciale(at) bagheriainfo.it



Leggi sul “Settimanale di Bagheria”


Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.