PORTICELLO: I pescatori scendono in piazza per protestare contro il caro gasolio e i mancati aiuti UE

Sono scesi in piazza per protestare contro il caro gasolio che li penalizza oltremodo e i mancati aiuti UE. Sono i pescatori di Porticello che insieme alle altre marinerie siciliane, tranne Mazara del Vallo, sostenuti dall’associazione “Principesca” hanno inscenato una manifestazione pacifica per chiedere sostegni efficaci tra cui il pagamento del fermo pesca obbligatorio considerato che negli ultimi anni sono stati penalizzati fortemente a causa delle restrizioni imposte dall’Unione Europea.

I rappresentanti dei pescatori sono stati ricevuti dall’on. Alessandro Aricò il quale ha preso in carico le problematiche dei pescatori.

Chiediamo i nostri soldi e gli aiuti in riferimento al caro gasolio – dichiara il presidente dell’associazione “PrinciPesca”, Giovanni Lo Coco – e se non otterremo risposte concrete siamo pronti ad organizzare anche uno sciopero”.

Il Pungolo di Bagheria


Leggi sul “Settimanale di Bagheria”


Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.