Mancanza di dialogo tra sindaco e consiglio comunale? Per l’opposizione il sindaco è distratto da processi e dalle prossime elezioni.

In data 9 e 10 Giugno e’ stato convocato un consiglio comunale con tanti punti all’ordine del Giorno importanti quale ad
esempio:
1) Esternalizzazione della Riscossione Coattiva delle entrate comunali tributarie, extratributarie e patrimoniali del Comune di Bagheria (TASI, IMU, TARI, TOSAP.ICP, sanzioni Codice della Strada, oneri di urbanizzazione);
2) Schema di Convenzione per l’affidamento del servizio di tesoreria comunale;
3) Approvazione di un Piano di lottizzazione convenzionato di un’area ricadente in zona C.1 del P.R.G., da realizzarsi in Via Del Convento;
4) Approvazione di un Piano di lottizzazione convenzionato in perequazione urbanistica, di un’area ricadente in zona omogenea “F2” in particolare “Vp-Ch” del P.R.G. da Realizzarsi in Via San Giovanni Bosco;
5) Mozione n.12 a firma del consigliere Domenico Prestigiacomo primo firmatario avente ad oggetto: “Sospensione delle
Ordinanze di acquisizione al Patrimonio Comunale, conseguenti a precedenti Ordinanze di Demolizione relative alla fascia dei 150 metri dalla battigia;

Purtroppo, pero‘ tutti questi importantissimi punti non sono stati discussi, a causa della mancanza di dialogo tra il Sindaco
FILIPPO TRIPOLI e tutto il Consiglio Comunale, ormai quasi sempre mandato allo sbaraglio e senza che gli atti abbiano avuto
una seria condivisione, ne con la MAGGIORANZA Consiliare che sostiene lo stesso Sindaco e ne tanto meno con la minoranza, per una gestione totalitaria ed assolutistica del Sindaco FILIPPO TRIPOLI.

Tutto cio’, perché’, riteniamo che il Sindaco ormai sia distratto da processi in Tribunale, Candidature alle prossime Elezioni
Regionali e perche’ no, anche a ricercarsi un posto in lista alle prossime NAZIONALI! Le “DISTRAZIONI” del Sindaco trovano riscontro nella sua adesione ad un’altro partito, stavolta quello di Matteo Renzi – “ITALIA VIVA” ed all’incarico ricevuto di responsabile per gli Enti Locali.

Ormai e’ evidente che ha abbandonato il “Partito dei Bagheresi” ed il (MASCHERATO) “Civismo” tanto sbandierato in campagna elettorale. Atteggiamento che sta creando imbarazzo nella sua compagine di governo, ai consiglieri comunali di
maggioranza ed in particolare al Presidente del Consiglio Comunale, da troppo tempo, anche lui abbandonato al suo destino di comandante senza esercito.

Nel frattempo gli imprenditori aspettano gli atti che giacciono in consiglio comunale per far ripartire l’indotto dell’edilizia, gli uffici sono praticamente bloccati per la mancanza di approvazione di importanti strumenti per la programmazione economica e finanziaria, e cosa piu’ importante, il sempre più rifuggire del Sindaco da assumersi le sue responsabilità’, sta creando notevoli danni irreparabili ai suoi stessi cittadini, che stanno per essere privati della cosa piu’ importante: “LA CASA”!
Ci sentiamo di ringraziare tutti i dipendenti comunali per l’impegno profuso per la redazione degli atti inviati al Consiglio
Comunale, i Nostri Colleghi CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA e soprattutto il Presidente del Consiglio Comunale.

Bagheria, li 10 giugno 2021
Firmato dai consiglieri:
Anna Zizzo (Gruppo Consiliare SIAMO PER LA CITTA’)
Andrea Sciortino
Pietro Di Piazza (Gruppo Consiliare Forza Italia)
Nino La Corte
Paolo Amoroso (Gruppo Consiliare L’Aquilone – idee in volo Bagheria/ Aspra)
Domenico Prestigiacomo
Gino Di Stefano
Giusi Chiello (Gruppo Consiliare M5S)
Vincenzo Bellante (Gruppo Consiliare M5S)

Foto di archivio

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.