Se non suonano, bruciano. Ancora fiamme sulla discarica a cielo aperto di contrada Monaco.

Il biglietto da visita della città: il termo-valorizzatore privato di Contrada Monaco, acceso non appena la vasca abusiva di raccolta si riempie.

Ancora un incendio nel solito punto di Contrada Monaco dove insiste una discarica a cielo aperto con in fumi che grazie al vento hanno raggiunto ampie porzioni della cittadina ammorbandola di esalazioni poco salubri. Le fiammo sono state domate dal pronto intervento dei Vigili del Fuco ma tuttora, l’aria, nelle zone limitrofe resta irrespirabile.

Possiamo raccontarci tutte le favole che vogliamo, ma il biglietto da visita della città è Contrada Monaco, che ha invaso tutto il territorio, mentre tutta Bagheria era li ad ascoltare le sciocchezze e le favole che ci hanno propinato.

Quella che brucia periodicamente avvelenando la città è una vera e propria vasca di raccolta di rifiuti che in qualche modo va svuotata, e quale modo migliore delle fiamme?

Non scorgiamo nessun assessore questa volta, a suggellare tutte le politiche di inclusione che non si si sono mai applicate in questa terra di nessuno, in una cittadina di persone che conferiscono oltre il 65% di rifiuto differenziato, ma che appare inesorabilmente sporca perché pretende di delegare ai cittadini il compito di controllo del territorio.
Contrada Monaco è, tutte le strade di Bagheria lasciate all’indifferenza di chi plaude ad ogni fenomeno di meteorismo di questa giunta, pure quando sono fenomeni falsi.

Bagheria è il Comune per loro…

I figli della tolleranza, del non dispiacere nessun elettore, di una città consegnata ai fumi irrespirabili di un inceneritore a cielo aperto, e alle melodie sgraziate fino alle 4 del mattino.

Non stupisca se ne “le Vie dei Tesori” la scelta di rappresentare Bagheria ricade sulla Sicilcalce, l’abbandono e la disattenzione ai temi della sicurezza è lo stesso (pur ammettendo che il fascino della cultura materiale e dell’ archeologia industriale, il sito, lo esercita anche su noi, ma non in queste condizioni).

Ignazio Soresi

Leggi sul “Bagheriainfo.it”


Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Articoli correlati

I compagni del Liceo Artistico ricordano Kevin Barreca

Il giovane Kevin Barreca morto per la furia omicida del padre, insieme al fratellino di 5 anni e alla madre Antonella, è stato ricordato questa mattina al…

Calendario raccolta differenziato anno 2024

Il calendario della raccolta rifiuti relativo al 2024 è stato reso noto dalla società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Bagheria. Non ci sono variazioni rispetto…

Trovato il corpo di Antonella Salomone. Il marito voleva liberare la casa dal demonio.

Non ci è voluto molto per ritrovare il corpo carbonizzato di Antonella Salomone, la moglie di Giovanni Barreca, che era stato occultato in una cumulo di terra…

Tragedia ad Altavilla Milicia. Uccide la moglie e due figli. Salva la terza

Uccide nella notte la moglie e due figli, la terza riesce a salvarsi. E’ successo questa notte, intorno alle 3, ad Altavilla Milicia dove un uomo di…

Divelta la sbarra del passaggio a livello. Intervengono i carabinieri

Una sbarra del passaggio al livello di Bagheria è stata divelta. Una pattuglia dei carabinieri di passaggio è intervenuta per evitare che gli automobilisti potessero passare. Il…

Un donna dorme in macchina, si muove la macchina della solidarietà

Maria è una donna di mezza età che vive in auto davanti la Chiesa di San Pietro in Via Mattarella. Durante il giorno fa la posteggiatrice e…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.