Bagheria Calcio: Fatale lo Sporting Termini a Sciara

Nella giornata in cui il Bagheria perde la vetta della classifica del girone B di prima categoria ci sono comunque delle note positive che provengono sia dalla prima squadra che dal settore giovanile. Infatti se la prima squadra ha dovuto ammainare bandiera bianca alla fine di una gara molto tirata e nervosa quando un pari avrebbe meglio rispecchiato quanto visto in campo, le note liete arrivano dai giovani.

La formazione degli allievi dopo un digiuno di diverse settimane è riuscita a conquistare un punto pesante nella trasferta di Favara con un pirotecnico 4 a 4 mentre continua la linea verde della prima squadra che per la seconda settimana consecutiva ha visto, seppure in panchina, aggregato il giovane Rammacca (classe 2006).La gara è stata maschia giocata a viso aperto da entrambe le compagini che hanno fatto di tutto per superarsi e conquistare l’intera posta in palio.

Alla fine l’hanno spuntata i locali che grazie ad un gran tiro di Geraci D. nella ripresa ha infilato l’incolpevole Fricano con il Bagheria che invece può recriminare per la traversa di Mazzola, un clamoroso rigore negato per fallo su Accomando e un gran tiro di Mazzola destinato sotto il sette salvato dal portiere di casa Rizzo. Ma procediamo con ordine.

Per la gara con lo Sporting il Bagheria recupera gli squalificati Lima e Mazzola mentre Balsameli e Macaluso trovano posto in panchina, restano ancora fermi ai box Girgenti, Barake, Bartolone, Sciacca e Landolina.Già al primo minuto sono i locali ad andare vicini alla marcatura con Susinno che prova la conclusione nel palo lontano ma finisce per mandare sul fondo.

Pronta replica del Bagheria che va addirittura in gol con Giglio ma il direttore di gara annulla per una presunta posizione di fuorigioco dello stesso attaccante.Il Bagheria capisce che è il momento di affondare e così al 23’ arriva il vantaggio con Tomasello che approfitta di un assist di Giglio per infilare l’angolo alla destra di Rizzo.Lo Sporting non si disunisce e preme subito alla ricerca del pari.Al 28’ ci prova Geraci a concludere verso la porta difesa da Fricano ma è bravo nella circostanza Tarantello ad opporsi con il corpo a respingere la conclusione del centrocampista di casa.

Il Bagheria pressato nella propria metà campo accusa qualche difficoltà e lo Sporting complice anche un arbitraggio a dir poco discutibile continua a premere e così al 43’ conquista un calcio di punizione. Sulla battuta della palla inattiva la difesa del Bagheria si piazza male consentendo a Geraci D. di insaccare con un preciso colpo di testa la rete del pari.

Sul risultato di parità si conclude la prima frazione. Nella ripresa i locali premono alla ricerca del pari ma il Bagheria tiene testa affidandosi al contropiede. Al 14’ però l’equilibrio si spezza quando Geraci D. con un gran tiro dalla distanza toglie letteralmente le ragnatele dal sette dove Fricano nulla può portando in vantaggio i locali. Il Bagheria accusa il colpo mentre i locali premono ancora alla ricerca della rete della sicurezza affidandosi al veloce Camara che per tutta la partita ha fatto ammattire la difesa bagherese.
Mister De Lisi prova a rimescolare le carte immettendo forze fresche nel tentativo di recuperare lo svantaggio facendo entrare Accomando e Biancorosso che si aggiungono ad Eucaliptus che già al 6’ aveva preso il posto di Caltagirone. Il Bagheria prova a portarsi in avanti alla ricerca del pari ma è anche sfortunato quando un tiro dalla distanza di Mazzola va a picchiare contro la parte superiore della traversa per poi perdersi sul fondo con il portiere che appariva battuto.

Giglio e Biancorosso provano a svariare in tutto il fronte d’attacco ma la difesa ospite seppure a volte in affanno regge.Intorno alla mezz’ora episodio molto dubbio in area dei locali.Il Bagheria conquista palla a centrocampo e parte in veloce contropiede con Accomando che entrato in area salta un uomo e viene letteralmente placcato da un altro difensore proprio nel momento di concludere a rete ma il direttore di gara lascia correre tra le proteste dei giocatori del Bagheria.I locali provano in ogni modo a perdere tempo per portare in porto una vittoria prestigiosa mentre il Bagheria prova in tutti i modi a pareggiare e così al 40’ ci prova dalla distanza Mazzola ma il portiere di casa vola e manda in angolo il pallone destinato in fondo al sacco.

Di fatto è questa l’ultima emozione della gara che si conclude con la vittoria dello Sporting per 2 a 1 che costa la vetta della classifica al Bagheria che dunque per la seconda volta in questo torneo non riesce a violare il terreno di gioco di Sciara, l’unico dove fino a questo momento il Bagheria ha lasciato punti pesanti.Se con lo Sciara infatti è arrivato un pari questa volta è arrivata la prima sconfitta stagionale.

Ma non bisogna fare drammi perché la sconfitta prima o poi si sapeva che sarebbe arrivata ma occorre analizzare bene il modo in cui questa si è concretizzata.Quello che non è piaciuto infatti è stato l’atteggiamento mostrato dalla squadra che ha peccato soprattutto sotto l’aspetto mentale non riuscendo a controbattere ad un avversario che ha fatto della grinta la sua arma vincente cosa che invece è mancata nel Bagheria..

Tuttavia non bisogna dimenticare qual è il fine di questa stagione agonistica che è quella di disputare un buon campionato e magari riuscire a lottare per un posto nei play-off mettendo in vetrina i giovani sui quali andare a costruire la squadra del futuro e la presenza di molti giovani in campo e in distinta sono la chiara testimonianza di come questo iter si stia imboccando.Certo perdere fa sempre male ma bisogna anche sapere fare autocritica per capire al di là del campo in terra battuta cosa non ha funzionato compito demandato a mister De Lisi già dalla giornata di martedì.

Per fortuna del Bagheria comunque la formazione nero-azzurra non dovrà tornare a giocare a Sciara almeno per questa stagione e già domenica avrà la possibilità di riscattarsi ricevendo in casa la formazione dell’Atletico Favara che ha agganciato al secondo posto la formazione bagherese…ed allora mettiamoci alle spalle questa sconfitta e cerchiamo di crescere più sotto l’aspetto caratteriale non tanto su quello tecnico.

Sporting Termini: Rizzo, Gatto (32’st Cirrincione), Bazzone (43’st Ciancio), La Bua, Spanò, Miranda, Geraci L., Geraci D., Camara, Comella, Susinno. All. Geraci


Bagheria C.d.V.: Fricano, Tripoli, Maniscalco, Marino (23’st Accomando), Lima, Tarantello, Tomasello, Caltagirone (6’st Eucaliptus), Cinà (19’st Biancorosso), Giglio, Mazzola. All. De Lisi


Arbitro: Callipo di Palermo

Marcatori: 23’ Tomasello; 43’ e 14’st Geraci D.

Giulio Galioto

Ufficio Stampa-SegreteriaAsd Bagheria Città delle Ville

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.