Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

Amo troppo Bagheria, ma così non và. Le pillole di Leonardo Eucaliptus

Mi dispiace ma devo evidenziare tutto ciò che non funziona a Bagheria a cominciare dallo svincolo autostradale. Tutto va rielaborato soprattutto l’uscita da Catania, secondo me va allargata dal lato monte.

Va creato qualche semaforo per consentire l’attraversamento a piedi per i pedoni, va ripristinata la sicurezza sul ponte sull’autostrada, vanno monitorati con la massima attenzione le condizioni strutturali dell’intera struttura visto che già è quasi passato mezzo secolo dalla costruzione e non dobbiamo aspettare che qualche struttura nel frattempo crolli.

L’illuminazione necessita di altri punti luce, siamo fermi ai decenni scorsi e non capisco come voi, amministratori e tecnici, non ve ne accorgiate, occorre la necessariamente la segnalazione “ru zu Leonardo“ per vederli?

L’altro progetto per me necessario, visto che ci sono i soldi finanziati, è quello che riguarda la realizzazione della “famosissima” “mare e monti”.

Tra non molto la via città di Palermo, arteria importantissima, sarà impraticabile ed in mancanza di questo flusso viario ci chiediamo cosa avverrà nel traffico cittadino.

Nessuno vede gli alberi con le radici che hanno occupato già mezza carreggiata. Poi lo storico “sotto Passo ferroviario”, tutti si prodigano
e nessuno lo sistema, in qualche deposito comunale giace da anni
una struttura che consentirebbe, in caso di alluvione, l’inserimento automatico di dispositivi di allarme, costato probabilmente un occhio della testa (a tutti noi) ma mai messo in opera.

E per rimenere in tema di soldi di tutti, che non interessano nessuno, avvisiamo i cittadini (tutti) di Bagheria che se entro Dicembre 2020, non inizieranno i lavori per attivare la “Casa della Salute” tornerà indietro il finanziamento di oltre 11 milioni, con buona pace per una cittadinanza intera che non solo vedrà questi soldi trasferiti in altre città ma i
bagheresi continueranno a pagare mezzo milione di euro all’anno per gli affitti delle sedi della USL, (pronto soccorso, guardia medica, uffici della Usl ed altri).

Un plauso per le iniziative culturali che si stanno organizzando in questi giorni. Come vedete usiamo il sistema del bastone e della carota anche se quest’ultima la si vede raramente ma è il mio amore per questa città che mi porta a “bastonare” chi non si occupa degli interessi collettivi.

Comunque sia chiaro, cari lettori io vi considero come i miei figli e prima di lasciarvi vi ricordo che abbiamo ancora 44 mesi per lasciare un tangibile segnale positivo ai tutti i bagheresi, il tempo l’abbiamo ma non ritroviamoci all’ultimo momento… ..non voglio accendere radio Porcara

Fiducioso …il vostro…
Leonardo Eucaliptus

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.