Strade sempre più impraticabili a causa delle deiezioni degli animali non raccolte

Una bambina di appena due anni stamani, ha rischiato di farsi male dopo avere calpestato le feci non raccolte dal proprietario, come prevede la legge, di un cane, mentre passeggiando con la mamma in corso Umberto.

“Praticamente il tempo di una distrazione tra passeggino e borsa della spesa e mia figlia – dichiara Linda Emme – è quasi scivolata a causa delle feci abbandonate.

Il risultato sono le scarpette sporche e tanta paura”.

Il pungolo di bagheria

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.