CASTELDACCIA L’ex pastificio Tomasello acquisito dalla pasta Poiatti, produrrà pasta di nicchia

Un incontro tra i rappresentanti della Pasta Poiatti che ha acquisito l’ex pastifico Tomasello dal Tribunale fallimentare e l’amministrazione comunale per un incontro istituzionale, si svolgerà nei prossimi giorni per parlare del futuro dello stabilimento che fino al 2014 esportava anche all’estero e dava sostentamento a 50 famiglie.

L’intenzione dell’azienda di Mazara del Vallo pare che sia quella di produrre pasta di nicchia, ma prima occorrerà rimettere in funzione lo stabilimento a cominciare dalla sostituzione dei macchinari fermi da 7 anni è ormai obsoleti. 

La nuova azienda dovrebbe creare una piccola realtà economica e offrire lavoro alle forze produttive del paese e all’indotto che sarà ricreato.

Il Pungolo di Bagheria a cura di Pino Grasso



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Articoli correlati

Biblioteca aperta anche in estate

La biblioteca comunale ospitata nei locali della Villa Cutò a Bagheria non andrà in vacanza e gli studenti ed i fruitori potranno continuare a frequentare anche per…

Amap, piano di razionamento per Palermo e per i comuni limitrofi

La capacità idrica delle fonti di acqua potabile va diventando sempre più povera e l’AMAP cerca di tamponare come può la crisi idrica di Palermo. Tra le…

Tre pulmini per le spiagge Flavesi e due per quelle bagheresi

Tre pulmini destinati a Santa Flavia e due che presto saranno consegnati al Comune di Bagheria per creare un servizio navetta verso le spiagge del territorio. Gli…

Calendario raccolta differenziato anno 2024

Il calendario della raccolta rifiuti relativo al 2024 è stato reso noto dalla società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Bagheria. Non ci sono variazioni rispetto…

L’asprense Pippo Balistreri riceve il Premio Città di Sanremo

Il direttore di palco Pippo Balistreri di Aspra è il nostro vero vincitore di questo 74esimo Festival di Sanremo. Ha ricevuto durante l’ultima serata il Premio Città…

Lettera di un pendolare bagherese sull’aumento dei biglietti del treno

Cara Trenitalia,sono un ragazzo di Bagheria che frequenta da 3 anni l’Università degli studi di Palermo e che ogni giorno utilizza il treno per recarsi da casa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.