Semplicemente riciclabili: i contenitori tetrapak si raccolgono con carta e cartone

I contenitori di Tetra Pak sono entrati lentamente nella nostra vita quotidiana. Prima venivano utilizzati per il latte, ma oggi sono moltissimi i prodotti che utilizzano questo poliaccoppiato per la conservazione ed il trasporto di generi alimentari. Si pensi alla sala, al vino ai succhi di frutta, ai preparati alimentari tipo il brodo vegetale e tantissimi altri prodotti.

Il Tetra Pak è composto da tre strati. Un primo strato di carta, cioè cellulosa, un secondo strato di plastica ed un terzo strato di alluminio. Per questa sua natura si pensava che non si potesse riciclare ed, invece, si possono separare i tre componenti e riportarli a materia prima.

Infatti si può separare la cellulosa e ritrasformarla in carta, sacchetti o scatole. Si può recuperare l’alluminio e farlo diventare altri prodotti per la cucina come le vaschette e, infine, si può recuperare la plastica.

Grazie al riciclo dei contenitori Tetra Pak è possibile risparmiare importanti risorse e dare vita a delle nuove forme. Inoltre per ogni tonnellata di carta riciclata si risparmiano 512 litri di petrolio e 1,28 tonnellate di emissioni CO2 nell’atmosfera, oltre a un notevole risparmio idrico.

Il tetra Pak a Bagheria si ricicla nella Carta. Semplicemente. Basta svuotare completamente la busta, sciacquarla e schiacciare. L’eventuale tappo di chiusura va riciclato insieme alla plastica.

Seguici su natiperterra.it

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.