Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

La pasta di qualità sbarca a Sciara. Imprenditore locale offre opportunità lavorative ai giovani del paese.

“In pasta” è la denominazione del pastificio che ha aperto i battenti grazie ad una intuizione di Giuseppe Muscarella, un imprenditore locale che produce pasta di qualità prodotta con semola di grano duro lavorata da mulini, esclusivamente siciliani sia fresca, sia essiccata.

“L’idea di aprire un pastificio è nata in occasione di un viaggio a San Giovanni Rotondo – spiega – dove ci sono tante aziende che producono la pasta ed offrono lavoro ai giovani. Da quel momento mi sono messo in contatto con  imprese del nord Italia ed in particolare di Milano e Parma per capire come fare a produrre anche da noi, considerato che il nostro grano, per le qualità organolettiche che possiede è tra i migliori del mondo”. Condivisa l’idea con i propri familiari è partita l’iniziativa, che ha coinvolto anche alcuni giovani del paese che hanno condiviso l’opportunità.

Da li a poco il viaggio a Milano per apprendere le tecniche di produzione e per acquisire il know-how del gruppo di lavoro attraverso un apposito corso di formazione. Il progetto di Muscarella ha avuto anche il sostegno del sindaco Roberto Baragona che ha visto di buon occhio l’opportunità di alleviare il fenomeno della disoccupazione di tanti giovani che sono stati costretti ad emigrare in cerca di lavoro.

“È l’esempio calzante che il movimento “si resti arriniesci” in questi casi in cui si decide di investire nella propria terra di origine funziona. – dice il sindaco Roberto Baragona – Ci vuole intraprendenza, coraggio e molta pazienza nell’investire e raccogliere i frutti dell’attività lavorativa. Muscarella con la sua “In Pasta” porta in giro, oltre il nome del nostro paese di Sciara, il buono della produzione artigianale e, ampliando la sua attività, crea nuovi posti di lavoro incrementando l’economia locale”. 

Oltre allo stesso Giuseppe Muscarella, sono impegnati nell’azienda, la moglie  Giusy, i figli Marco, Viviana e Mariangela che si occupano dell’amministrazione e i dipendenti Elisa Filippello che sovrintende alla catena di produzione, Antonio Mulè, addetto alle consegne e magazzino e Valeria Gullo, addetta alla vendita. “Grazie a Giuseppe che ha creduto in me – afferma Antonio Mulè – ho evitato di seguire l’esempio di tanti miei amici che sono stati costretti ad emigrare anche all’estero.

Il posto di lavoro non soltanto mi permetterà di rimanere a Sciara, ma anche di sposarmi il prossimo anno”. La linea di produzione della pasta prevede lo stoccaggio delle farine, poi il primo impasto e l’asciugatura e la sistemazione nei telai ad essiccare dalle 24 alle 30 ore alla temperatura massima di 42 gradi.

Tra i vari tipi di pasta in produzione nel pastificio di Sciara la busiata, i ravioli ripieni e paccheri, ma il cavallo di battaglia sono i fusilli sciaresi, una pasta lunga che s sposa bene con il pesce e il condimento di terra.

Pensiamo ampliare mercato. “Al momento abbiamo commesse e commercializziamo pasta fresca per la ristorazione nelle province di Palermo e Messina – dice ancora Muscarella – ma contiamo di ampliare il nostro mercato ed estendere la nostra produzione per fare conoscere questa nostra eccellenza anche in altre zone d’Italia”.

Pino Grasso

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.