Bagheria: il miracolo di Natale. Rimossi i resti dell’albero crollato in via Cap. Luigi Giorgi.

Sono stati rimossi in soli 3 giorni i resti dell’albero crollato nella notte tra sabato e domenica. La presenza della piattaforma sospesa aveva fatto  sperare i residenti in quell’intervento di potatura e manutenzione chiesto ormai da tempo. Pia illusione. 

Ne uccide più la penna che la spada” e lo sa bene questa amministrazione che è arrivata dov’è, grazie alla campagna denigratoria fatta quando era all’opposizione. Quando la penna è poi il ticchettio su una tastiera di computer, che manifesta dissenso sui social, è ancora più affilata. Una giunta a trazione mediatica non può non cogliere il pericolo di perdere consensi dietro ogni post.

Dopo il disastro annunciato per anni dai residenti della zona per l’incuria degli arbusti di Falso pepe, riconoscendo la gravità di quanto successo a fronte delle palesi avvisaglie inascoltate per indifferenza amministrativa, si sta cercando di porre rimedio.
Attraverso i social era infatti partito una sorta di conto alla rovescia per sottolineare il mancato intervento ed ecco, che l’intervento è partito.

Gli impiegati comunali hanno rimosso l’albero crollato e hanno poi, di loro iniziativa, ripulito una delle due aiuole che era diventata una giungla di rovi pericolosi, dimostrando che è la volontà dall’alto che manca, o, quanto meno, la voglia di amministrare e programmare, e non la forza lavoro, ma dimostrando anche che, delle cose ci si accorge sul territorio, un rapporto che loro hanno perso delegandolo spesso ad altri che si sono curati dei propri interessi piuttosto che del bene comune. Mentre il prezioso tempo per gestire la cosa pubblica lo si continua a perdere inseguendo chimere raccontate come panacea di tutti i mali.
Resta il problema della manutenzione degli alberi rimasti e della mappatura del loro stato di salute, a meno che tutto questo non nasconda il solito incomprensibile attacco al verde pubblico che si sta sradicando immotivatamente o lasciando morire rischiando altri schianti.

Bagheria non è un Comune per tutti.

Ignazio Soresi

Leggi sul “Bagheriainfo.it”


Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

che l

Articoli correlati

I compagni del Liceo Artistico ricordano Kevin Barreca

Il giovane Kevin Barreca morto per la furia omicida del padre, insieme al fratellino di 5 anni e alla madre Antonella, è stato ricordato questa mattina al…

Calendario raccolta differenziato anno 2024

Il calendario della raccolta rifiuti relativo al 2024 è stato reso noto dalla società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Bagheria. Non ci sono variazioni rispetto…

Trovato il corpo di Antonella Salomone. Il marito voleva liberare la casa dal demonio.

Non ci è voluto molto per ritrovare il corpo carbonizzato di Antonella Salomone, la moglie di Giovanni Barreca, che era stato occultato in una cumulo di terra…

Tragedia ad Altavilla Milicia. Uccide la moglie e due figli. Salva la terza

Uccide nella notte la moglie e due figli, la terza riesce a salvarsi. E’ successo questa notte, intorno alle 3, ad Altavilla Milicia dove un uomo di…

Divelta la sbarra del passaggio a livello. Intervengono i carabinieri

Una sbarra del passaggio al livello di Bagheria è stata divelta. Una pattuglia dei carabinieri di passaggio è intervenuta per evitare che gli automobilisti potessero passare. Il…

Un donna dorme in macchina, si muove la macchina della solidarietà

Maria è una donna di mezza età che vive in auto davanti la Chiesa di San Pietro in Via Mattarella. Durante il giorno fa la posteggiatrice e…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.