APPELLO DELL’AMMINISTRAZIONE AI COMMERCIANTI: CURATE GLI SPAZI DAVANTI AI VOSTRI NEGOZI

«L’abbandono dei rifiuti sulle strade del nostro territorio è un malcostume che sta assumendo dimensioni sempre più preoccupanti» – a sottolinearlo l’assessore all’Igiene Urbana Giuseppe Tripoli – «Distrae notevoli risorse economiche e di personale, aumenta i costi sostenuti per il servizio di pulizia ed abbruttisce il paesaggio compromettendo la qualità della vita» – aggiunge l’assessore.

Come sottolineato anche in altre occasione l’amministrazione guidata da Filippo Tripoli ricorda che i rifiuti abbandonati determinano un impatto negativo sull’ambiente su più fronti: possono inquinare il sottosuolo, le acque e l’aria e le conseguenze ricadono su tutti, salutari ed economiche.

E’ in fase di scrittura una nuova ordinanza comunale con la quale l’amministrazione comunale, nel dimostrare massima attenzione alle tematiche della corretta gestione dei rifiuti e del decoro urbano, emettere nuove disposizioni volte, in questo caso, ai commercianti e ai gestori delle attività di somministrazione. Questi avranno l’obbligo di mantenere pulito il suolo pubblico dinanzi al proprio esercizio.

Troppo spesso si assiste a cataste di rifiuti differenziati e non che stazionano davanti agli esercizi anche in orario diverso da quello del conferimento.

Durante l’orario di apertura, lo spazio all’esterno delle attività dovrà essere mantenuto pulito comprendendo anche gli spazi pubblici loro affidati e le aree esterne antistanti dove i clienti si trovano ad effettuare la propria consumazione, per pulizia e decoro del suolo pubblico come dell’ingresso dell’esercizio.

Le attività che non rispetteranno tali disposizioni saranno soggette, pertanto, a sanzioni amministrative.

ufficio stampa

Foto “Il pungolo di Bagheria”


Leggi sul “Settimanale di Bagheria”


Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.