Siamo come il fiume Eleuterio: neri; basta con le chiacchere, bisogna agire

Il fiume Eleuterio il 16 novembre si presentava nero. Era marrone il mese prima. Una situazione ambientale drammatica che ci rende nervosi perchè ogni anno denunciamo a tutte le autorità questo stato di degrado e riceviamo solo belle parole.

Il fiume Eleuterio nei periodi di ottobre e novembre si trasforma in una fogna a cielo aperto e poco importa se in quel fiume ci siano tartarughe e uccelli, oltre che ad altra fauna e flora.

La denuncia arriva da Mimmo Bessone di Ficarazzi Oggi e la facciamo anche nostra. La fotografia è stata trasmessa a tutti gli organi istituzionali e come ogni anno avviene, sarà riposta in qualche cassetto e dimenticata. Dobbiamo dire basta. Bisogna aiutare il fiume a diventare pulito e ad ospitare la fauna che vive nei suoi argini.

Continua Mimmo Bessone: ” Peggiorate le acque del fiume Eleuterio da marroni sono diventate letteralmente nere. Di chiacchiere ne abbiamo sentite abbastanza, negli anni, e sicuramente ne sentiremo ancora a riguardo. Abbiamo notiziato, nello specifico, il numero di emergenza 112, il Comando della Polizia Municipale di Bagheria. Inoltre è stata inviata mail, con questa foto, ad Arpa Sicilia. Salviamo il fiume Eleuterio… a chiacchiere.

Noi del “Settimanale di Bagheria” ne faremo una battaglia mediatica perchè non possiamo nascondere la testa sulla sabbia.

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.