BAGHERIA, PRIMO COMUNE, IN CUI PARTONO I SERVIZI INTEGRATIVI, AGGIUNTIVI E MIGLIORATIVI RIVOLTI AGLI ALUNNI CON DISABILITÀ.

Il sindaco Filippo Maria Tripoli e l’Assessore alle Politiche Socio Sanitarie e della Famiglia Emanuele Tornatore, con il supporto della dottoressa Liliana Abbate, assistente sociale e responsabile dell’ufficio disabili del comune, hanno incontrato, lo scorso 24 agosto 2021, i dirigenti scolastici delle direzioni didattiche e degli istituti comprensivi di Bagheria per definire l’avvio dei progetti integrativi, aggiuntivi e migliorativi rivolti agli alunni con disabilità e trasferire le somme che garantiranno questo servizio per tutto l’anno scolastico.

Le scuole una volta ricevute le somme faranno le gare per affidare il servizio. «Uno sforzo enorme, considerato che il costo di questi servizi non sono finanziati dalla Regione, come avviene per le scuole superiori e sono quindi finanziati con i fondi del bilancio comunale» – sottolinea l’assessore Tornatore.

I servizi integrativi non sostituiscono l’assistenza igienico- personale che viene erogata dalla scuola già dall’anno scolastico 2020 – 2021 in seguito al parere n. 115 del 5 maggio 2020 del CGA Sicilia (Consiglio di Giustizia Amministrativa) emanato su richiesta dell’Assessorato Regionale della Famiglia, in cui si ribadiva definitivamente che la competenza inerente l’assistenza igienico-personale agli alunni disabili è competenza dello Stato per il tramite dell’Amministrazione Scolastica.
L’Amministrazione Comunale ha garantito, cosi come prevede la legge, l’assistenza all’autonomia e alla comunicazione e il trasporto scolastico, extra scolastico ed estivo.

Si ricorda che già con atto di indirizzo dell’Assessore alle Politiche Sociali, nota prot. 72246 del 30.12.2020 e con atto di indirizzo del Sindaco, nota prot. n. 11572 del 03.03.2021 si era dato mandato alla Responsabile P.O. Area Politiche Sociali di definire le procedure di attivazione dei servizi integrativi, migliorativi e aggiuntivi cosi come suggerito dalla delibera di giunta regionale n. 323 del 27 luglio 2020; la Regione Siciliana ha pubblicato le indicazioni operative di questi servizi il 12 maggio 2021.
Da quel momento l’Amministrazione si è subito attivata mandando un avviso agli istituti scolastici per la presentazione di progetti integrativi, migliorativi e integrativi rivolti a bambini con disabilità ad alta intensità di cura certificata e con l’incontro del 24 agosto si sancisce l’avvio dell’iter amministrativo che porterà all’attivazione dei progetti per questo nuovo anno scolastico.

Foto di archivio



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.