Acetosella gialla (Airazzo in Sicilia): chi non ne ha mai masticato uno?

Agli inizi della primavera l’acetosella gialla ( comunemente chiamata airazzu in Sicilia) fa la sua comparsa nei giardini e in aperta campagna. Uno spettacolo di colori che accompagna quanti decidono di fare una passeggiata tra i campi o va in campagna a trascorrere qualche ora disintossicante.

Chi ha avuto l’occasione di vederla non si è sicuramente tirato indietro nel masticare il gambo (picciolo) del fiore o della foglia per il suo sapore agro. Infatti ricorda molto il sapore del limone e diventa un passatempo culinario e visivo.

L’acetosella gialla è molto comune ed è facilmente riconosciuta per la particolare forma a cuore delle foglie.

Camminare tra i campi con un filo in bocca alla cui estremità dondola la campanellina gialla del fiore oggi è diventata anche uno scatto fotografico di cellulare, mentre prima faceva magari diventare rosso il ragazzo che ti accompagnava.

Cambiano i tempi ma l’airazzo è sempre li ad aspettare (ma non troppo) chi lo coglie e lo assapora durante una bella giornata di sole tra i campi mentre si passeggia tranquilli e con i polmoni pieni di aria pulita.

Visita il nostro sito www.natiperterra.it per coprire tante cose utili su come coltivare e come vivere l’ambiente che ci circonda.

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.