Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

La pandemia dei cervelli malati. Le pillole di Leonardo Eucaliptus

Ho riflettuto per tutto il periodo pandemico e fino ad ora più approfondisco e più trovo tasselli che non corrispondono, secondo me, alla realtà e ho dedotto che questa pandemia è stata pilotata, e diretta, da personaggi che hanno troppi interessi nel voler globalizzare il mondo, sia dal punto di vista
economico che di potere, anche religioso.

Io non sono un virologo ma un po’ di cervello mi è rimasto visto che la mia quarantena dura da almeno un decennio e spero di rimanere immune anche con il 5.g.

Andiamo adesso all’analisi del momento: primo caso in Cina nazione intensamente popolata e con il problema dell’aria inquinata dallo smog. Prima regione italiana coinvolta la Lombardia ed a seguire il Piemonte,
zone già inquinate di suo con difficoltà nel ricambio d’aria dovute alla val padana, zona dove si evidenzia il timore che l’influenza del coronavirus sia pronta a ritornare e colpire ancora di più.

Sono zone a rischio molto serio e si teme il ripetersi di gravi problemi respiratori. Mi chiedo anche “come mai hanno cremato persone? C’è qualcosa che non va e sono convinto che la verità uscirà fuori”

Va calcolato anche il danno economico arrecato sopratutto nelle zone produttive e quanti anni occorreranno per una ripresa. Comunque credo che il danno maggiore sia stata la psicosi pandemica e dovremmo attendere la temuta ripartenza prevista per il mese di ottobre con l’aggiunta del 5g.

Mi auguro che le mie analisi vadano a rotoli …nel bene di tutti

l’analista pandemico Leonardo Eucaliptus

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.