Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

La situazione delle persone positive nei paesi dell’Hinterland

Sono diversi i casi di persone positive al Covid-19 registrati nelle ultime settimane nei paesi della fascia costiera, l’ultimo dei quali un ragazzo di 27 anni di Porticello che era rientrato da fuori Sicilia e che si trova in quarantena.

La situazione viene illustrata dal Responsabile dell’Unità Operativa di prevenzione territoriale, dottor Marcello Scalici il quale precisa che si tratta di persone venute da fuori regione che sono in quarantena e si sottoporranno al tampone di controllo presso la Guardia medica di Porticello.

“Fino ad ora abbiamo effettuato 330 tamponi e soltanto 8 persone sono risultate positive – afferma Scalici – e in questo momento il numero di soggetti rientranti è in diminuzione.

Un positivo rientrante da fuori regione è di Santa Flavia, due positivi rientranti da fuori di Casteldaccia e uno positivo rientrante da fuori di Altavilla Milicia.

Tutti gli altri positivi sono casi autoctoni. Il tampone dei positivi viene fatto a domicilio, mentre alla Guardia medica di Porticello vengono fatti i tamponi a quelli che rientrano da fuori, e che hanno finito i 14 giorni di isolamento.

Inoltre tutti i positivi venuti da fuori sono asintomatici, quindi è corretto dire che non sono in via di guarigione, ma che si stanno negativizzando, quindi non possono contagiare gli altri”.

Bagheria: Risultano 8 le persone contagiate, uno dei quali è il genitore dei due bambini di 18 e 3 mesi che lunedì si sottoporrà al terzo tampone di controllo.
Santa Flavia: Sono 2 uno dei quali è in via di guarigione.
Casteldaccia: Sono 2 in attesa dei tamponi di controllo che verranno eseguiti la settimana prossima.
Altavilla Milicia: 1 persona in quarantena.
Ficarazzi: Non si registra nessun contagiato.

“Dobbiamo aspettare l’andamento epidemiologico della fase due – aggiunge il dottore Scalici – e verificare se l’apertura di alcune attività commerciali e la maggiore possibilità ad uscire, sempre per validi motivi, non determini un incremento dei casi. Tutto dipende soprattutto dal mantenere il distanziamento sociale e la protezione con l’uso delle mascherine”.

Pino Grasso

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.