Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

Verso la riapertura il teatro di palazzo Butera

Verso la riapertura il teatro di palazzo Butera e delle aree di pertinenza i cui lavori relativi all’intervento di recupero funzionale vengono eseguiti alla ditta “Miredil  srl”,  con  sede  a Trappeto che ha vinto l’appalto già lo scorso anno offrendo un ribasso del 41.2801 per cento sull’importo a base di gara 595.000 euro di  cui 328.236,37 euro per  lavori  a  base  d’asta, 8.416,32 euro per oneri di sicurezza e 258.347,21 euro per somme a disposizione dell’amministrazione.

Adesso l’amministrazione comunale ha emesso un bando tramite il Mepa, il Mercato elettronico per l’acquisto e la collocazione di attrezzature e delle aree di pertinenza da destinare a finalità sociali fornitura arredi e attrezzatura elettronica ed informatica per un totale di 95.334,50 euro.

“Ho seguito i lavori del teatro che ricordo veniva utilizzato un tempo per incontri di grande spessore culturale – dichiara il prendente della Commissione consiliare turismo e spettacolo Sergio Cannizzaro – e la ditta sta lavorando alacremente.

La struttura sarà destinare a finalità sociali e contiamo di riaprirla alla cittadinanza con l’inizio del nuovo anno”. Tutte le attrezzature dovranno essere fornite a norma di legge e dovranno essere munite di certificazioni che attestino il rispetto della normativa CEE e dovranno essere ignifughe.

Due i lotti, il primo riguarda gli arredi ed in particolare l’acquisto di 100 poltrone per teatro, in poliuretano ignifugo colore rosso e tubolare in acciai, 8 poltrone con braccioli con rivestimento in PU, 26 sedia d’attesa in tessuto e struttura in acciaio verniciato nero, 2 armadi con specchio con base a cassettiera, 2 specchiere con sgabello imbottito, un tavolo cosmetico, un trucco toeletta con 7 cassetti in legno, 2 guardaroba bianco in legno stile barocco, 4 appendiabiti in stile barocco con sistema di fissaggio a parete invisibile, con ripiano per posizionare oggetti, 250 sedie impilabili per spettacoli all’aperto colore rosso, 1 palco spettacolo per teatro chiuso,  senza copertura, 1 sipario velluto  colore bordeaux, 2 consolle in legno sbiancato, 2 poltrone operative certificata e tende in velluto colore bordeaux per aperture.

Il tutto per un totale di 53.732,50. Il secondo lotto riguarda le attrezzature ed impianti e prevede l’acquisto di un impianto di amplificazione con potenza di 1000 watt RMS per coprire locali fino a 250 metri quadrati, composto da 4 casse acustica,1 subwoofer, 1 amplificatore, un supporto a parete per sistemi di altoparlanti, digital audio workstation professionale, un personale computer audio, un monitor, un videoproiettore, uno schermo per videoproiettore a molla, 4 microfoni per voce supercardioide di qualità.

Inoltre è prevista la fornitura e la collocazione di un kit di videosorveglianza con 8 telecamere AHD, 4 estintori a polvere, un condizionatore, per un totale di 41.602 euro. Il tempo utile per l’esecuzione dell’intera fornitura, così da renderla compiutamente ultimata ed in perfette condizioni d’uso, è fissato complessivamente in venticinque giorni naturali e consecutivi dalla data di stipula del contratto, così come ha stabilito nel contratto il responsabile Unico del Procedimento, il geometra Onofrio Lisuzzo.

(pig) Pino Grasso

(Nella foto Pig, Sergio Cannizzaro)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.