Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

Riaperto ad una corsia il ponte tra Ficarazzi ed Aspra

 A distanza di 14 mesi, ieri pomeriggio, gli autoveicoli hanno nuovamente percorso il ponte sul fiume Eleuterio, meglio conosciuto come il “Burrone Calabrese”, lungo la Strada provinciale n. 74 che collega Ficarazzi con la frazione marinara di Aspra.

Ad annunciarlo la parlamentare del Movimento 5 stelle, Caterina Licatini, che fin dal primo momento si è attivata perché il ponte fosse riaperto dopo la chiusura disposta per motivi di sicurezza.

“Ho seguito la vicenda del ponte con grande interesse – dichiara l’onorevole Caterina Licatini – e continuerò a farlo fino alla realizzazione di un progetto di manutenzione straordinaria che risale a qualche anno fa, finanziato per un milione e mezzo di euro”.

La città Metropolitana di Palermo dopo avere posizionato la segnaletica e collocato il semaforo per determinare il senso unico alternato ha emanato ieri l’ordinanza di riapertura alla circolazione veicolare dopo che i tecnici hanno eseguito gli interventi di ripristino delle strutture e di messa in sicurezza del Ponte.

Per tali lavori la città metropolitana ha stanziato un finanziamento di 2.680.000 euro. Soddisfazione è stata espressa dai commercianti che hanno subito un grande danno economico a causa della chiusura del ponte e che durante il periodo di chiusura si sono battuti con tutte le forze, organizzando anche un sit – in davanti alla Prefettura per chiedere un intervento risolutivo. 

“Poco fa (ieri per chi legge ndr) abbiamo attraversato il ponte con il responsabile dei lavori e il ponte da adesso è  nuovamente aperto – dichiara il portavoce dei commercianti Gerardo Lorenzini – finalmente dopo tanto tempo si va tornando alla normalità.

Il ponte per noi rappresenta un’opera molto importante per la viabilità  dell’intera frazione marinara. Adesso noi commercianti possiamo tirare un respiro di sollievo ed anche i cittadini di Aspra che per andare a Palermo non dovranno più percorrere oltre 20 chilometri a costo di enormi disagi.

Sento si dire un grazie a tutte le persone che si sono realmente interessate alla vicenda a cominciare dall’onorevole Caterina Licatini e dal sindaco di Bagheria, Filippo Tripoli”. Anche il leader di “Ficarazzi in Movimento”, Antonio Martorana che aveva raccolto le firme per la chiusura del ponte esprime compiacimento dell’epilogo della vicenda.

“Soddisfazione per qualcosa che aspettavamo arrivasse – dichiara – la ripresa dell’infrastruttura l’abbiamo cercata dal momento in cui ci siamo resi conto della situazione.

Adesso controlleremo, perché una puntellatura non può essere il passaggio finale in cui lasciare il ponte. Rimarremmo sempre con incompiute ed al punto di partenza.

Ma ovviamente il ringraziamento deve andare a chi si è attivato per rendere prioritario l’intervento sulle città metropolitane quindi sia forze cittadine che politiche”.

(pig) Pino Grasso (Nella foto Pig, la riapertura del ponte)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.