La Chiesa delle Anime Sante. Frammenti di storia per tutti noi.

.

La chiesa delle Anime Sante del Purgatorio, detta anche del Miseremini fu edificata nel 1722 contemporaneamente alla fondazione della Congregazione che portava il medesimo titolo.

In verità la costruzione risale al 1710 quando non era che una piccola e disadorna cappella all’interno dei possedimenti della famiglia Branciforti. La congregazione delle Anime Sante nasce con l’intento di assicurare una degna sepoltura ai suoi membri e ad essa viene assegnato il compito di assicurare il culto e provvedere alla manutenzione della chiesa.

Le scarse risorse economiche provenienti dalle offerte dei confratelli e dalla benevolenza dei Branciforti non consentirono di intervenire sulla chiesa a seguito dei danni subiti durante il terremoto del 1726, quando le condizioni economiche furono migliori, nel 1775 si condussero lavori di ampliamento e rifacimento e, visto il crescente numero dei fedeli, si ebbe la necessità di continuare l’ampliamento della chiesa fino al 1870, quando l’edificio raggiunse le dimensioni che mantiene attualmente.

Nel 1902 venne commissionata la facciata in pietra d’Aspra e le decorazioni interne ad opera del pittore bagherese Onofrio Tomaselli. Nel 1950 la chiesa delle Anime Sante fu eretta a parrocchia e intitolata a Maria SS. Immacolata.

La chiesa è a tre navate con l’altare maggiore barocco che accoglie la tela delle Anime Sante del Purgatorio e il Simulacro della Madonna Immacolata, il cui culto è molto diffuso a Bagheria. Le navate sono decorate con affreschi eseguiti da Onofrio Tomaselli che celebrano la figura di Maria, Madre di Dio e Regina degli Apostoli.

E.T.

Articoli correlati

Biblioteca aperta anche in estate

La biblioteca comunale ospitata nei locali della Villa Cutò a Bagheria non andrà in vacanza e gli studenti ed i fruitori potranno continuare a frequentare anche per…

Amap, piano di razionamento per Palermo e per i comuni limitrofi

La capacità idrica delle fonti di acqua potabile va diventando sempre più povera e l’AMAP cerca di tamponare come può la crisi idrica di Palermo. Tra le…

Tre pulmini per le spiagge Flavesi e due per quelle bagheresi

Tre pulmini destinati a Santa Flavia e due che presto saranno consegnati al Comune di Bagheria per creare un servizio navetta verso le spiagge del territorio. Gli…

Calendario raccolta differenziato anno 2024

Il calendario della raccolta rifiuti relativo al 2024 è stato reso noto dalla società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Bagheria. Non ci sono variazioni rispetto…

L’asprense Pippo Balistreri riceve il Premio Città di Sanremo

Il direttore di palco Pippo Balistreri di Aspra è il nostro vero vincitore di questo 74esimo Festival di Sanremo. Ha ricevuto durante l’ultima serata il Premio Città…

Lettera di un pendolare bagherese sull’aumento dei biglietti del treno

Cara Trenitalia,sono un ragazzo di Bagheria che frequenta da 3 anni l’Università degli studi di Palermo e che ogni giorno utilizza il treno per recarsi da casa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.