Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

La siccità dimezza gli invasi, si spera nelle piogge dei prossimi giorni

La siccità che ha colpito la Sicilia negli ultimi mesi ha dimezzato le quote idriche degli invasi siciliani. Il rapporto è stato diffuso dalla Regione che indica in un 50% di riduzione la capacità degli invasi.

Le dighe siciliane rispetto allo scorso dicembre hanno una quantità di acqua pari a 245 milioni di metri cubi contro i 456 del dicembre del 2015. Gli invasi servono sia ai fini agricoli e sia ai fini elettrici. Alcuni invasi, infine, sono utilizzati per l’acqua potabile che arriva nelle nostre case.

La situazione più grave è nell’agrigentino che vede razionata la distribuzione di acqua potabile con turni anche di sette e dieci giorni. Anche Palermo potrebbe avere una situazione di turnazione nei prossimi giorni. Infatti gli invasi che approvvigionano la città di Palermo e molti paesi limitrofi hanno una capacità ridotta sia per la siccità, ma anche per problemi strutturali legati alla diga o alle condutture che portano l’acqua nei serbatoi cittadini.

La speranza in precipitazioni nel mese di Gennaio diventa l’unica possibilità per riportare la situazione alla normalità e riempire gli invasi per la stagione estiva.

Dovremo stare attenti alle previsioni del tempo per avere acqua corrente dalla tubolature di casa…

Ecco il prospetto della situazione degli invasi siciliani…

regione-situazione-acqua

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.