La posizione di Legambiente sui pini di Via Ingegnere Giuseppe Bagnera

[Comunicato Stampa] Premesso che Legambiente è un’associazione ambientalista che si occupa scientificamente di ogni problematica alla quale si rivolge; Il circolo “Legambiente Bagheria e Dintorni ” nel contesto locale ha sempre approcciato ogni problematica col medesimo intento. Ci urge qualche specifica riguardo il nostro contributo alle ultime scelte amministrative nei confronti del verde pubblico; nella fattispecie la riqualificazione urbana della via Ingegnere Giuseppe Bagnera a Bagheria.

Non ci ha colti impreparati la soluzione adottata da questa amministrazione ; infatti già da tempo siamo giunti alla consapevolezza che si intendeva intervenire in modo drastico sulle alberature ivi presenti. Presi allora alla sprovvista, in data 30/07/2021, abbiamo eseguito una richiesta di accesso agli atti sulle documentazioni concernenti , e contemporaneamente chiesto l’apertura di un tavolo tecnico, al quale poter presenziare.

Spiazzati dunque da decisioni tanto drastiche , abbiamo provato a proporre soluzioni alternative al sindaco e agli assessori al ramo. I progetti da noi proposti , presi allora in considerazione ma non opzionati , riguardavano lo sforzo di salvaguardare i pini esistenti; la soluzione da noi proposta , consisteva nell’abbattimento dei muretti che costringevano le radici superficiali che li avevano divelti in modo pericoloso. Il marciapiedi veniva in tal modo ridimensionato, quindi si prevedeva di posizionare una grata per lo sfogo e l’immagazzinamento delle acque meteoriche, per nutrire il fittone e agevolare il deflusso delle stesse salvaguardando l’equilibrio idrogeologico.

Ci pareva questa una buona scelta conservativa e a costi ragionevoli, ciò avrebbe però comportato il restringimento del passaggio ad una sola striscia utile di camminamento. Due sono i motivi per i quali non è passata la nostra proposta: il primo è pertinente alla viabilità , data la natura della strada in questione che essendo uno dei due accessi principali alla città, richiede per legge una carreggiata di ampiezza adeguata. il secondo è di ordine agronomico; dopo accurate delucidazioni e confronti si è evidenziata la impossibilità di sclerotizzare, come avevamo proposto, le radici superficiali dei pini che avevano divelto carreggiata e
marciapiede .​

Infatti benchè gli esemplari risultassero in salute, le eccessive pressioni causate dal traffico veicolare e dal calpestio ripetuto, avrebbero sti molato queste radici superficiali fascicolari a ricreare noduli che avrebbero poi spinto verso la superficie, riproponendo costantemente la problematica… ” le radici di Pino marittimo nelle condizioni date tendono comunque a formare caratteristici noduli che risultano poi essere la causa dei danni apportati a manufatti quali strade muri e marciapiedi (cit.) ”…

Preso quindi atto della realtà contingente , invece di recriminare in modo non costruttivo , abbiamo optato per mediare con l’istituzione , una soluzione sostitutiva che garantisse la certa sostituzione e compensazione della biomassa espiantata, prima dei tempi previsti dalla legge . Si è opzionato che venissero piantumate essenze autoctone concordate con l’agronomo di riferimento, e che gli alberi in sostituzione fossero visionati in vivaio prima del loro reimpianto , per accertarne lo stato di salute (dette essenze saranno riposizionate in zone limitrofe agli espianti effettuati).

Per quanto attiene al rispetto della legge 157 riferita alle nidificazioni, consultati tecnici del ramo, si è appurato che a causa dell’aumento delle temperature e della penuria d’acqua in questi ultimi periodi, le specie ornitologiche presenti nell’Isola avrebbero anticipato la tempistica delle nidificazioni. In sunto, riguardo l’accanimento mediatico di cui siamo stati fatti segno a nostra volta , vogliamo solo rilevarne l’infondatezza, la faziosità e l’alto grado speculativo, tanto da essere stati indotti per alcune invettive specifiche, a valutare l’opportunità o meno di proseguire per azione legale.

Bagheria li 13/08/2022
Il Presidente Luigi Tanghetti

Leggi sul “Bagheriainfo.it”


Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Articoli correlati

Polizia municipale: Al via il servizio di rimozione auto abbandonate dal territorio di Bagheria

Lo scorso mese di dicembre il Comando di polizia municipale di Bagheria ha aggiudicato per la prima volta e per tre anni consecutivi il servizio del prelievo…

Centro Studi Aurora di Bagheria: Formazione Gratuita e Opportunità di Inserimento Lavorativo per Disoccupati

Il Centro Studi Aurora di Bagheria apre le porte a nuove opportunità di formazione einserimento lavorativo per i disoccupati siciliani. A partire da gennaio 2024, l’ente offrirà…

Una targa sull’uscio della Putìa di Ignazio Buttitta

Tra i poeti contemporanei che hanno scelto di esprimersi in siciliano, il bagherese Ignazio Buttitta è il più conosciuto, in Sicilia in Italia e anche nel resto…

Corso di alfabetizzazione informatica gratuito per la terza età a Casteldaccia

L’amministrazione comunale di Casteldaccia in collaborazione con ADAcon Sicilia, organizza un corso di alfabetizzazione informatica gratuito per la terza età della durata di 30 ore. Gli incontri…

Il distretto agriculturale nel territorio del G.A.L. Metropoli Est. Sinergie in corso

L’incontro mira a far conoscere le sinergie in corso per l’affermazione e la riconoscibilità del Distretto AgriCulturale nel territorio del G.A.L. Metropoli Est e a illustrare le…

Notti di BCsicilia: visita guidata alle edicole votive di Porticello

Nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia” si terrà giovedì 31 agosto 2023 alle ore 21,00 la visita guidata alle edicole votive di Porticello. L’appuntamento è previsto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.