Scoperti 117 furbetti del reddito di cittadinanza tra Cefalù e paesi vicini.

I carabinieri della compagnia di Cefalù dopo un anno di indagini hanno scoperchiato una vera truffa allo Stato. Sono, infatti, state denunciate 117 persone, tra cui qualche piccolo imprenditore e qualcuno con precedenti penali, alla Procura della Repubblica di Termini Imerese per aver percepito il reddito di cittadinanza senza avere i requisiti di legge.

Gli stessi soggetti sono stati segnalati all’Inps per il recupero delle somme ricevute indebitamente. Secondo i Carabinieri il danno allo Stato si aggirerebbe intorno al milione e mezzo di euro.

Nella maggior parte dei casi la causa dell’illegittima fruizione del sussidio è dovuta alla mancanza del requisito della residenza.

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.