Ancora polemiche sulla vicenda del progetto del canile municipale a Bagheria 

Il Segretario Generale aveva già richiesto 15 giorni fa la revoca dell’assegnazione. 

Non si placa l’eco delle polemiche che riguardano l’ormai nota vicenda dell’assegnazione tramite affidamento diretto del progetto per la realizzazione del canile municipale in città.

La determina di revoca pubblicata ieri sull’albo pretorio del comune per come formulata, faceva intendere che la revoca fosse consequenziale alla scelta dell’archi. Adelaide Catalano di sottrarsi all’incarico per esigenze di cui lei “ha ben esposto”(????).

In realtà secondo quanto raccontatoci oggi dal Segretario Comunale dottoressa Daniela Amato, le cose sarebbero dovute andare in altro modo.

Ancora prima di ricevere la nota della Fp cgil e dei consiglieri comunali Anna Zizzo, Giusy Chiello e Vincenzo Bellante, il Segretario aveva ravvisato motivi di inopportunità in questa assegnazione tramite accesso al MEPA, e aveva intrapreso una serie di verifiche, sollecitate solo successivamente dalle due note. 
A queste aveva appunto risposto che non ravvisava illiceità, ma che aveva bisogno di altro tempo. Tempo che effettivamente era servito ad intimare al dirigente la revoca dell’assegnazione, e ne aveva dato notifica alle parti interpellanti. Ma la notifica non era mai arrivata per un problema tecnico della pec del comune, ne mai l’intimazione aveva sortito effetto essendo il dirigente assente per malattia  (ma nessuno li sostituisce nelle loro funzioni, in questi casi?). Lunedì prima del rientrò in servizio del dirigente, la Catalano aveva rinunciato all’incarico.
Le tempistiche sono queste. Ognuno tragga le su considerazioni. Il Segretario Generale, ci riferisce di avere fatto quanto di sua competenza e nei tempi brevi e urgenti del caso, i ritardi e sopratutto la mancanza di informazione sugli eventi non sarebbe dipesi da lei.

Una nota a margine ad uso e consumo di chi può trarne suggerimento: può la sola inopportunità dell’atto, essere sufficiente ad intimarne la revoca?

 

TUTTA LA VICENDA:

https://www.bagheriainfo.it/sito/2022/07/27/revocato-laffidamento-del-progetto-del-canile-municipale-dopo-i-veleni-e-le-lettere-anonime-con-una-determina-in-data-odierna/

 

Articoli correlati

I compagni del Liceo Artistico ricordano Kevin Barreca

Il giovane Kevin Barreca morto per la furia omicida del padre, insieme al fratellino di 5 anni e alla madre Antonella, è stato ricordato questa mattina al…

Trovato il corpo di Antonella Salomone. Il marito voleva liberare la casa dal demonio.

Non ci è voluto molto per ritrovare il corpo carbonizzato di Antonella Salomone, la moglie di Giovanni Barreca, che era stato occultato in una cumulo di terra…

Tragedia ad Altavilla Milicia. Uccide la moglie e due figli. Salva la terza

Uccide nella notte la moglie e due figli, la terza riesce a salvarsi. E’ successo questa notte, intorno alle 3, ad Altavilla Milicia dove un uomo di…

Divelta la sbarra del passaggio a livello. Intervengono i carabinieri

Una sbarra del passaggio al livello di Bagheria è stata divelta. Una pattuglia dei carabinieri di passaggio è intervenuta per evitare che gli automobilisti potessero passare. Il…

Un donna dorme in macchina, si muove la macchina della solidarietà

Maria è una donna di mezza età che vive in auto davanti la Chiesa di San Pietro in Via Mattarella. Durante il giorno fa la posteggiatrice e…

Cambio al vertice della Caritas Cittadina

Lascia l’incarico di direttrice della Caritas Cittadina, Mimma Cinà, dopo sei anni di intenso volontariato. I suoi collaboratori l’hanno salutata durante una festa organizzata per l’occasione. Il…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.