Bagheria, un centro storico allo sbando La sera si popola di ragazzi con l’unico obiettivo di distruggere e creare disagi

Non è notizia nuova quella che ormai da qualche tempo, il centro storico di Bagheria, sia allo sbando. Abbandonato a sé stesso e alla pazienza (ormai al limite) dei suoi abitanti. Al calar delle tenebre il centro storico si popola di ragazzi delle più svariate età, che come unico obiettivo – probabilmente per ovviare alla noia – hanno quello di distruggere e creare disagi.

Deflagrazione di bombette, schiamazzi, rottura dei finestrini delle macchine posteggiate, vandalismo e, da ultimo, anche l’arrampicata
fin sopra i balconi delle abitazioni (che volessero imitare, forse, Babbo Natale?). Questi solo alcuni degli atti che giornalmente si compiono nel pieno centro città, sotto gli sguardi inermi degli abitanti e dei commercianti della zona. E dietro il silenzio assordante da parte di chi, l’ordine pubblico, dovrebbe garantirlo.

Ed oltre ad essere preoccupante dal punto di vista della sicurezza, diviene anche un problema di ordine economico, per tutte le attività commerciali che insistono sulla zona e per chi possiede anche attività ricettive. Chi ha preso una casa in centro storico, credendo di poter vivere tranquillo ed al sicuro, si trova invece ad assistere – inerme – al quotidiano degrado del cuore della nostra città. Ed il problema è, ovviamente, anche sociale per tutti questi ragazzi che preferiscono distruggere, arrecare fastidi e non trascorrere le proprie serate svolgendo altre attività.

Mi stupirebbe se questi episodi non fossero stati presi con la giusta attenzione da chi di dovere, perché significherebbe aver abdicato al ruolo di garante della sicurezza pubblica. Ringraziando comunque le forze dell’ordine che giornalmente si impegnano per tutti noi, chiedo all’Amministrazione di fare esplicita richiesta alla Questura per un rinforzo nel numero del personale, a garanzia dei cittadini tutti e per ripristinare un minimo di decoro e di sicurezza.

Mi auguro che questa situazione incresciosa possa essere risolta quanto prima dalle autorità competenti. Ne va dell’immagine della nostra città ed anche della sicurezza dei suoi cittadini.

Maria Saeli – “Più Europa”
nella foto



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Articoli correlati

Calendario raccolta differenziato anno 2024

Il calendario della raccolta rifiuti relativo al 2024 è stato reso noto dalla società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Bagheria. Non ci sono variazioni rispetto…

L’asprense Pippo Balistreri riceve il Premio Città di Sanremo

Il direttore di palco Pippo Balistreri di Aspra è il nostro vero vincitore di questo 74esimo Festival di Sanremo. Ha ricevuto durante l’ultima serata il Premio Città…

Lettera di un pendolare bagherese sull’aumento dei biglietti del treno

Cara Trenitalia,sono un ragazzo di Bagheria che frequenta da 3 anni l’Università degli studi di Palermo e che ogni giorno utilizza il treno per recarsi da casa…

Scelto il carrubo per il posteggio della stazione. Quaranta alberi per far diventare verde la zona

Il carrubo è un albero che ormai possiamo considerare siciliano. Bello da vedere e molto rustico, tanto da crescere tranquillamente con il nostro clima temperato. Quaranta alberi…

Il Servizio raccolta rifiuti per queste festività e raccolta differenziata al 65%

Nell’approssimarsi delle prossime festività l’AMB ha reso noto il calendario di raccolta e gli orari dei centri di raccolta comunali. Il servizio di porta a porta non…

Ficarazzi: l’intensa pioggia fa danni al manto stradale

Saltano i tombini e l’incrocio di via Meli con la strada che porta a Villabate e Palermo, si trasforma in un fiume. La pioggia intensa della notte…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.