Un nuovo murales arricchisce la proposta di street art bagherese

Un nuovo murale ha arricchito la proposta di street art bagherese. Continua l’azione legata al progetto FUORI CORNICE:
Un nuovo spazio cittadino è oggetto del progetto di riqualificazione urbana ‘FUORI CORNICE che pone particolare attenzione alla street art quale azione di riqualificazione urbana.

Il progetto ideato dal direttore artistico, l’architetto Cettina Castelli e patrocinato dall’ amministrazione comunale di Bagheria ha interessato la parete d’ingresso della scuola materna Castronovo di via Libertà. «L’intervento» – spiega l’architetto Castelli – «è stato avviato dopo avere ricevuto il nulla osta della Soprintendenza».

A realizzare il murale l’artista di origine bagherese Valeria Varagona, residente ad Udine che ha proposto un interessante bozzetto legato ai temi dell’infanzia e ai motivi iconografici dell’arte popolare siciliana. «E’ una sorpresa avere scoperto nei giorni trascorsi le raffigurazioni ed i colori del murale che offrono certamente tanto stupore» – aggiunge l’architetto.

L’intervento è stato supportato dagli allievi della 3a A anno 1985 del liceo classico Scaduto di Bagheria compagni di liceo dell’artista Valeria Varagona che da anni si impone nell’ambito artistico culturale della regione del Friuli Venezia Giulia con realizzazioni prestigiose e la creazione di personaggi a fumetto ormai noti negli ambienti.

«Desidero ringraziare l’architetto Cettina Castelli, la bravissima artista Valeria Varagona e gli studenti del liceo classico – dice il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli – la nostra amministrazione continua ad operare per la riqualificazione e rigenerazione degli spazi e assi viari della nostra città, questo progetto che nasce dalla città e per la città si aggiungerà ad altri di cui presto vi informeremo nell’ambito di “Bagheria Cantieri”».

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.