Attese di ore sotto il sole per prenotare un esame all’Asp di Bagheria

Lunghe code sotto il sole cocente per prenotare una visita o un esame presso l’Asp di Bagheria. Può succedere pure che dopo ore di attesa si ci senta rispondere che il turno è finito e bisogna ritornare l’indomani.

E’ quello che è successo a Concetta Testa: “Dopo avere atteso per diverse ore sotto il sole cocente, oggi alle 13.15 un impiegato dell’Asp mi ha detto che non era possibile entrare per richiedere la prenotazione perché era finito il turno. E’ una vera indecenza e soprattutto una mancanza di rispetto nei confronti delle persone”.

E’ diventata portavoce di quanti sono rimasti ore ad aspettare invano: “Sono stata in attesa fuori dal Poliambulatorio con tutti i disagi del caso per richiedere una visita Reumatologica – aggiunge Concetta Testa – e mi hanno detto di tornare domani. Io non parlo soltanto a nome mio personale, ma di tanti che oggi come in altri giorni non riescono ad essere ammessi al servizio richiesto”.

Sulla questione è intervenuta la dirigente Anna Cirrincione che ha assicurato le persone che non hanno potuto accedere alla prenotazione la garanzia di essere le prime domani.

Oltre alla lunga coda per le prenotazioni non ci sono altri metodi. L’Asp di Bagheria non permette prenotazioni on line o tramite whatsapp come avveniva qualche anno fa. Sistemi alternativi che avrebbero ridotto il carico della prenotazione in presenza.

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.