Filippo Fiorelli, l’ Aquila di Ficarazzi vola tra i big. Settimo posto nella seconda tappa

…pianura piatta e senza insidie…le ruote sfrecciano veloci…pronti via e subito emozioni…vanno in fuga

In tre…uno è della BardianiUmberto Marengo numero 65…il nostro Filippo Fiorelli è nel gruppo con la sua squadra… i fuggitivi a Carmagnola hanno un vantaggio di oltre 4 minuti…a Chiari il vantaggio scende sotto i 3 minuti…il nostro Filippo esce all’esterno fa capolino tra i giganti che guidano la corsa… sfilano nel Monferrato senza sussulti tra i paesi del tartufo…

Andezeno…a Montichiari d’Asti nell’unica collina con il GPM in palio primo è Albanese secondo Tagliano terzo Marengo… tira la Ineos di Vanna e Moscon…

Fiorelli è sempre tra i primi… problemi tecnici per Albanese che viene risucchiato nel gruppo… restano in fuga Marengo e Tagliani ma hanno il fiato e della balena sul collo… si passa da Cerrina Monferrato e sul Po tra le risaie… cade Gabburo compagno di Filippo ma risale subito in sella… a Tricerro il Traguardo Volante è appannaggio di Tagliano…

Marengo è secondo…terzo Gaviria con il gruppo ormai dietro…e infatti a Vercelli a 25 km da Novara cedono al gruppo che compatto sfila sul.secondo traguardo volante…primo è Gamma 2° Evenepoel 3° Moscon…e cominciano i movimenti per portare davanti i velocisti…i big che sono in tanti…Elia Viviani…Sagan…Ewen…Moschetti Nizzolo Affini…si formano i blocchi delle squadre che proteggono i leader della classifica… puntano alla vittoria di tappa i velocisti… gli uomini sprint… il gruppo e allungato… si defilano Nibali e Landa… Foss e Almeyda restano dietro con Blasov e Castroviejo…ma fanno scintille la Bora per Sagan…la Cofidis per Viviani e Consoni…la Israel per Cimolai…e il nostro Filippo con la Bardiani che fanno?

…Marengo è rientrato…Gabburo soffre ma Visconti e Battaglin danno il via al nostro campione che no è un velocista puro ma è lui che negli arrivi in gruppo non teme nessuno…non ha paura… si butta dentro a quella bolgia di pedalate frenetiche…tra spallate e sgomitate… sembra più fiducioso il ficarazzoto… più “grande”… è cresciuto… sbanda Gaviria e fa sbandare l’aquila rossa che teme di cadere ma resta fermo…chino e strette le mani sul manubrio non perde contatto con i big che lì davanti volano… sì però loro sono giganti… eppure il nostro piccolo grande gigante regge l’urto… resta lì temerario con grande coraggio… si primo è Merlier della Alpecin leader dello squadrone belga… 2° è Giacomo Nizzolo fresco campione d’Italia… 3° è Elia Viviani della Cofidis big dello sprint… 4° un duro delle volate Groehewegen… 5° Peter Sagan… 6° Matteo Moschetti pupillo di Nibali e 7° è lui…il nostro Filippo Fiorelli che non finisce e non finirà di sorprenderci potete scommetterci… un 7° posto che vale una vittoria… basta leggere i nomi che arrivano primi a pochi metri… ad un soffio dal ragazzo che è venuto dal Sud e che in questo Giro sarà sicuramente un protagonista…

Giuseppe Morreale

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.