“La bellezza splende pur sotto le macerie”

Progetto artistico di sensibilizzazione alla sindrome fibromialgica

La bellezza splende pur sotto le macerie spot AISF

Aisf Odv (Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica) è lieta di presentare il progetto artistico di sensibilizzazione alla sindrome fibromialgica, dal titolo: “La bellezza splende pur sotto le macerie”, video spot fruibile da alcuni giorni su Facebook e YouTube.

Il progetto nasce dalla sinergia unanime, di una idea-intuizione di Bia Cusumano, docente e scrittrice, affetta da fibromialgia, la preziosa collaborazione dello studio di fotografia di Gianluca Sammartano, la regia di Giuseppe Vinci e Aisf Odv.

Le riprese sono state effettuate tra i vicoli di colata bianca del Cretto di Burri, opera straordinaria di land art (forma d’arte contemporanea caratterizzata dall’intervento diretto dell’artista sul territorio naturale), realizzata da Alberto Burri tra il 1984 e il 1989, nel luogo in cui sorgeva la città vecchia di Gibellina, completamente distrutta nel 1968 dal drammatico terremoto del Belice.

Quelle “splendide macerie” assurgono a metafora perfetta della sindrome fibromialgica, in quanto il dolore cronico causato da questa patologia porta ad una vera e propria “cementificazione” delle fibre muscolari, ingabbiando in un labirinto di sofferenza quotidiana, da cui è difficile uscire se non attraverso il supporto e l’aiuto di tante figure mediche di riferimento.

AISF si augura che lo stile narrativo del progetto, attraverso il video, possa diventare uno spot nazionale, dalla rilevanza tale da rendere visibile attraverso le immagini potenti e suggestive, la voce dei versi di Bia, le musiche e le straordinarie riprese audio-visive, la bellezza celata sotto le devastanti macerie del dolore cronico, che provano i pazienti fibromialgici.

 

spot AISF sindrome fibromialgica

Non possiamo che ringraziare l’amministrazione comunale di Gibellina per aver messo a disposizione questa meravigliosa opera d’arte a cielo aperto e tutte le persone che si sono adoperate affinché una idea potesse prendere corpo: la modella, Chiara Gammino, la sensibilità artistica e la professionalità di Gianluca Sammartano e di Giuseppe Vinci, e Bia Cusumano che ha lanciato un messaggio prontamente raccolto da AISF” – Ha dichiarato AISF, in una nota pubblicata sul proprio sito web ufficiale.

Da sempre a sostegno dei pazienti fibromialgici, AISF si prodiga per il contrasto ad una malattia che colpisce l’apparato muscolo-scheletrico, provocando dolore diffuso e astenia (debolezza dovuta alla riduzione della forza muscolare, con facile affaticamento); un male che in Italia ha già colpito milioni di pazienti, e che allo stato attuale, purtroppo, non è ancora riconosciuta dal sistema Sanitario Nazionale come patologia.

E’ possibile perfino splendere, pur soffrendo, se si vive il dolore secondo una prospettiva di dono di sé e condivisione e se si riesce a non arrendersi mai, nonostante e oltre tutto e tutti. La nostra dunque vuole essere una voce di speranza e di coraggio verso chiunque soffra di Fibromialgia e spesso non vede luce nel profondo tunnel del dolore” – È il pensiero condiviso da Bia Cusumano e Gianluca Sammartano, che hanno inoltre dichiarato: “Tutti questi artisti hanno messo a disposizione in maniera assolutamente gratuita la loro arte. Così oggi ufficialmente si parte!”.

Non rimane quindi che augurare buona fortuna ad AISF, per il successo di questa nobile iniziativa, in cui l’arte incontra la solidarietà.

Nicola Scardina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.