Il Cantiere navale tornerà a costruire navi. Un importantissimo obiettivo raggiunto per lo sviluppo del Capoluogo

“Un importantissimo obiettivo per Palermo è stato raggiunto. Con la sigla di questo accordo, il Cantiere navale di Palermo tornerà a essere un importantissimo polo nel Mediterraneo per le nuove costruzioni”.

Così dichiarano Francesco Foti, della Fiom di Palermo, e le Rsu di Stabilimento della Fiom Serafino Biondo e Davide Vitale a proposito della firma, da parte del presidente dell’Autorità Portuale di Palermo, Pasqualino Monti, e dell’AD di Fincantieri, Giuseppe Bono, dell’atto di concessione demaniale per le aree fino al 2057, con l’impegno da parte di Fincantieri che, con la costruzione del bacino da 150 mila tonnellate con i fondi già stanziati dall’Authority, pari a 120 milioni di euro, il Cantiere di Palermo tornerà a costruire nuove navi.

Il Pungolo di Bagheria

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.