Il conferimento speciale riduce i cumuli in città. Record della differenziata. Vito Matranga: Il sistema ha retto la chiusura di 21 giorni della discarica.

In città i cumuli di immondizia erano diventati tanti. Frutto della chiusura della discarica per 21 giorni e di quella parte di bagheresi che non ha ben compreso del tutto che la differenziata è l’unico modo possibile per ridurre il carico di rifiuti destinato alle discariche.

Ora Bagheria può conferire in discarica solo 25 tonnellate di rifiuti e con il conferimento straordinario di 200 tonnellate gli operatori AMB sono riusciti ha ridurre drasticamente la presenza di cumuli in città.

Bisogna differenziare e una buona parte dei cittadino lo ha compreso bene: tanto da registrare un record nella raccolta differenziata negli ultimi giorni. Il Presidente Vito Matranga ha espresso il suo pensiero che qui riportiamo:

“Mese di novembre, con 21 giorni di discarica chiusa, triste record per la Città di Bagheria, sono state raccolte circa 900 tonnellate di materiale perfettamente differenziato, record di carta e cartone, plastica e di frazione organica!! Un sentito ringraziamento a tutta la popolazione per la pazienza e la sensibilità dimostrata in questa delicata situazione, il sistema ha retto, non c’è stato nessun collasso nella gestione, c’è stata un’azione sinergica di Amb, i suoi straordinari ragazzi, Amministrazione, consulta giovanile, tutti in campo per evitare il tracollo, ricordiamoci Bagheria conta circa 56 mila abitanti, una Città senza una discarica assegnata, mai successo, una grandissima prova di maturità di tutti, spero sia una nuova opportunità per il futuro, formare, informare e differenziare il più possibile.

Adesso, nell’arco di qualche giorno, (in quanto dobbiamo rispettare le quantità assegnate dal decreto della Regione, sui conferirementi giornalieri da smaltire in discarica del secco non riciclabile), rimuoveremo la città degli ultimi cumuli rimasti, frutto di abbandoni da chi, non ama la Città, e non ha mai differenziato i propri rifiuti.

Il miglior regalo che la Comunità tutta e i miei straordinari ragazzi potevano farmi, in questi giorni di riposo forzato, grazie ai ragazzi della Consulta giovanile, all’Amministrazione, in primis del Sindaco e della Polizia Municipale sul campo come non mai, sul contrasto degli abbandoni.
Grazie e grazie ancora.”

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.