In fumo il bosco della Moharda di Altofonte e alla Riserva dello Zingaro

Un vasto incendio alimentato dai venti di scirocco è divampato alla Moharda ad Altofonte. Secondo i Vigili del Fuoco tutto farebbe pensare che dietro le fiamme ci sia l’uomo e la sua volontà piromane.

Infatti l’incendio è divampato alle 22 circa da cinque punti diversi del versante e questo indica chiaramente l’intento di appiccare il fuoco. In poco tempo l’incendio è diventato enorme e molti abitanti della zona sono dovuti scappare per evitare pericoli. Oltre cento gli ettari coinvolti dalle fiamme.

Probabilente doloso anche l’incendio che si è sviluppato della Riserva dello Zingaro che ha distrutto molti ettari di macchia mediterranea nella riserva naturale.

Questo è quello che ha scritto la Pro Loco di Altofonte: “Stanotte perderemo la Moharda. Perderemo il nostro polmone e la nostra fonte d’acqua. Saremo indignati per tutta la notte e continueremo a vedere video e foto.

Domattina alle 6 arriveranno i canadair ma sarà troppo tardi. Tutto studiato alla perfezione. Domani vedremo solo foto di devastazione. Cenere ovunque. Anche sulle nostre case. Assassini, criminali o idioti? Gente che lucra o esseri indegni? Poco importa. A che è servito promuovere negli anni il nostro territorio, se stanotte abbiamo preferito la distruzione? A che serve lottare per la nostra acqua se nemmeno ci interessa? A che serve difendere i nostri diritti? Solo tristezza, infinita.

Scusaci Moharda.”

Dopo 18 ore di intenso lavoro dei vigili del fuoco e della protezione civile regionale le fiamme sono sotto controllo, ma il forte vento e le alte temperature possono alimentare altri focolai. Alle ore 17 è ancora altissima la colonna di fumo che si alza verso la città di Palermo e la fuliggine copre tutto.

Foto Gerardo Lo Savio

Articoli correlati

I compagni del Liceo Artistico ricordano Kevin Barreca

Il giovane Kevin Barreca morto per la furia omicida del padre, insieme al fratellino di 5 anni e alla madre Antonella, è stato ricordato questa mattina al…

Trovato il corpo di Antonella Salomone. Il marito voleva liberare la casa dal demonio.

Non ci è voluto molto per ritrovare il corpo carbonizzato di Antonella Salomone, la moglie di Giovanni Barreca, che era stato occultato in una cumulo di terra…

Tragedia ad Altavilla Milicia. Uccide la moglie e due figli. Salva la terza

Uccide nella notte la moglie e due figli, la terza riesce a salvarsi. E’ successo questa notte, intorno alle 3, ad Altavilla Milicia dove un uomo di…

Divelta la sbarra del passaggio a livello. Intervengono i carabinieri

Una sbarra del passaggio al livello di Bagheria è stata divelta. Una pattuglia dei carabinieri di passaggio è intervenuta per evitare che gli automobilisti potessero passare. Il…

Un donna dorme in macchina, si muove la macchina della solidarietà

Maria è una donna di mezza età che vive in auto davanti la Chiesa di San Pietro in Via Mattarella. Durante il giorno fa la posteggiatrice e…

Una volante della polizia salva una bambina in difficoltà.

Una bambina in evidente stato cianotica e due donne in preda al panico. Questo si è presentato agli agenti della volante della Polizia che si trovavano a…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.