Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

ASPRA: “Un respiro sotto le stelle”, serata di sensibilizzazione sulla fibrosi cistica al Museo dell’acciuga

L’Inner Wheel Club Baharia, presieduta da Annalisa D’Alba, in questo nuovo anno sociale ha deciso di organizzare un evento di sensibilizzazione sulla fibrosi cistica, una grave malattia genetica diffusa nel nostro territorio nazionale e in particolar modo in quello locale.

Lo spettacolo dal titolo “Un respiro sotto le stelle”, patrocinato dal Comune di Bagheria, si svolgerà giovedì 10 settembre alle ore 21 presso il Museo dell’Acciuga di Aspra, partner dell’evento.

La serata sarà presentata da Pino Grasso e vedrà molti artisti coinvolti per promuovere una cultura della prevenzione primaria e secondaria della malattia ma cosa più importante una cultura della solidarietà. Il ricavato della serata sarà devoluto al Centro Regionale per la fibrosi cistica presso l’ospedale dei bambini di Palermo.

All’evento saranno presenti gli attori Salvo Piparo e Orio Scaduto; il magistrato penalista Salvatore Cosentino, da sempre animato da una grande passione per il mondo dell’arte e del teatro; il duo Opera Vibes, formato dal soprano Valentina Di Franco e dal pianista Gabriele Palumbo; Lucina Lanzara e i Ben Kadi, artista poliedrica, compositrice mediterranea contemporanea ha fondato il gruppo di tamburi “Ben Kadì”, composto da coraggiosissimi ragazzini africani; l’artista siciliano Francesco Maria Martorana, noto artista bagherese, chitarrista doc.

Tra gli sponsor della manifestazione la Vini Corvo, Generali Assicurazioni, Pirolandia di G. La Rosa, Tipografia Aiello Provenzano, panificio Scaduto. Stand presenti: Amari Siciliani, U Baruneddu e i prodotti ittici di Girolamo Balistreri e Giuseppe Sorce videoproduzioni.

L’International Inner Wheel è molto probabilmente la più grande organizzazione femminile di service al mondo. Di matrice rotariana ne condivide ideali, finalità e obiettivi.

L’attenzione dell’Inner Wheel è certamente maggiormente rivolta ai soggetti deboli ed a quelli meno fortunati, (i bambini, le donne, i giovani, gli anziani), sia nei nostri Paesi sia in quelli in via di sviluppo.

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.