Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

Ma in quanti non pagano le tasse a Bagheria?

E’ un dilemma che negli ultimi tempi viene dibattuto con molta frequenza, soprattutto con l’avvento dei social, e se fino a qualche anno fa le risposte sulle percentuali erano sempre molto vaghe sia sulle cifre che sulle
categorie, oggi si può affermare con una buona dose di certezza “la forbice” delle percentuali registrate nei mesi scorsi.

Analizzando i dati trasmessi dai dirigenti dell’AMB, la partecipata
del Comune che cura la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti in città e che quindi è particolarmente interessata ai proventi delle entrate tributarie per poter garantire il servizio, si afferma che oggi sia quasi la metà della
popolazione a pagare il tributo Tari, cioè la tassa sui rifiuti. Una
percentuale che grosso modo rappresenta la stessa cifra che si incassava
fino ad alcuni anni fa.

Queste cifre vengono confermate dal responsabile apicale della Direzione VI – Entrate Tributarie e Fiscali, Giuseppe Bartolone, che ha assunto l’incarico dallo scorso mese di luglio.

“La percentuale degli evasori è del 45 per cento – dichiara Bartolone – infatti lo scorso anno 2018 per la Tari, ovvero la tassa per garantire il servizio rifiuti l’Amministrazione comunale ha incassato 4 milioni e100 mila euro, mentre quest’anno alla data del 30 settembre, il ruolino registra
3 milioni e 700 mila euro di incassato”.

Ma non è soltanto la tassa Tari che viene evasa, anche l’Imu, ovvero la tassa sugli immobili viene disattesa da molti cittadini morosi. “Per quanto concerne l’Imu – dice ancora il dirigente comunale – nel 2018 sono confluiti nelle casse comunali 5 milioni e 50 mila euro e quest’anno 2019, fino ad ora sono state incassati 3 milioni e 350 mila euro con un recupero di una buona fetta di tasse che in precedenza non venivano pagate.

Se poi guardiamo a Palermo c’è da rimanere sconcertati, l’evasione della Tari nel capoluogo rimane alta, altissima in alcuni quartieri supera addirittura l’80%. Nonostante che negli ultimi due anni, grazie alle modifiche già apportate ai regolamenti comunali, l’Amministrazione sia riuscita a recuperare 14,4 milioni di euro di tasse non pagate negli anni precedenti, il livello dell’evasione e dell’elusione fiscale in città è molto elevato, specie tra le utenze non domestiche, che per la TARI, in alcuni quartieri è pari all’84% del totale. Con una media (sempre fra le utenze
non domestiche) che nel 2018 è stata del 52%.

Michele Manna

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.