Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

A Bagheria un sanitario di prossimità della Caritas

In occasione della Settimana della Caritas che avrà inizio domenica prossima con una serie di appuntamenti di carattere religioso, formativo, culturale che saranno occasione per confrontarsi sui bisogni sociali e sanitari con quanti operano in città, il momento clou sarà rappresentato dalla benedizioni dei locali concessi dall’amministrazione comunale, in comodato d’uso che saranno utilizzati come ambulatorio medico di prossimità, a disposizione di tanti che ancora oggi non possono mettersi le cure sanitarie.

Sarà possibile grazie alla collaborazione e al contributo di tanti professionisti del settore appartenenti alle varie realtà sociali che si metteranno a disposizione di chi  non ha i soldi, in alcuni periodi dell’anno, per poter affrontare le spese necessarie per curarsi.

“Come ha testimoniato il beato Pino Puglisi che diceva ai giovani volontari dello “Scaricatore” di Palermo che il loro compito era ridare speranza ai poveri perché prendessero sempre più  coscienza  della loro dignità anche noi della Caritas cittadina – afferma la direttrice Mimma Ciná – per questa speranza in cui crediamo, non possiamo rimanere indifferenti di fronte alla sofferenza e alla emarginazione in cui vivono tanti fratelli e sorelle specialmente  nella fragilità della malattia. Siamo pertanto fiduciosi nella collaborazione di tutti a questa iniziativa di solidarietà e di condivisione, che interpella la coscienza di ogni uomo e di ogni donna”. L’iniziativa sarà presentata nel corso di un incontro che avrà per tema: “Povertà Sanitaria: Contrasto e impegno comune.

Proposta di un Ambulatorio Medico di Prossimità e si prese cura di Lui”, che si svolgerà nella Cappella della Medaglia Miracolosa delle “Figlie della Carità” a Palazzo Butera a cui prenderà parte l’Arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice. “Siamo di fronte ad una sfida che richiede nuovi sforzi – aggiunge Ciná – per trasformare, come chiede il Papa, le parole in fatti concreti”.

L’iniziativa della Caritas cittadina in programma sabato 23 novembre sarà preceduta dalla presentazione del libro: “Non di solo pane vive l’uomo”  di Giovanni Boer e Claudia Koll che sarà presente all’incontro durante il quale don Marco Lupo, parroco della parrocchia di Santa Petronilla di Trabia illustrerà il Vangelo di Matteo che si leggerà nelle domeniche di quest’anno.

Il giovedì precedente si svolgerà l’iniziativa “Il Gesto di Carità – Giornata della Raccolta del Farmaco” che la Caritas cittadina propone per offrire un aiuto concreto alle persone che si rivolgono ai Centri d’ascolto delle Caritas parrocchiali con un gesto di carità che si concretizzerà con una raccolta di farmaci. La raccolta avverrà nelle farmacie e parafarmacie della città che aderiscono all’iniziativa con  la formula del “farmaco sospeso”. 

In farmacia, oltre ad acquistare i farmaci di cui ha bisogno, chi lo vorrà potrà versare un contributo destinato alla Caritas (sul bancone delle farmacie è presente un salvadanaio per raccogliere le donazioni) che lo utilizzerà appunto per acquistare farmaci per chi ne ha necessità e non può comprarli.

L’inaugurazione come detto sarà domenica prossima con una celebrazione eucaristica presso la chiesa Madrice  è un concerto dei “Tamburinai di Baarìa – Gabriele Gagliano”, quindi il pranzo dell’amicizia alla Mensa della Solidarietà della Caritas presso Chiesa antica di San Pietro Apostolo che sarà preparati dai ragazzi della “Casa dei Giovani” fondata e diretta da don Salvatore Lo Bue  che cucineranno i piatti tipici della tradizione siciliana con prodotti biologici di produzione propria.

Parteciperà anche il Centro Diurno, Modulo Salute mentale  di Bagheria diretto dal dott. Alberto Stimolo. Gli ospiti saranno intrattenuti dal chitarrista bagherese Francesco Maria Martorana.

(pig) Pino Grasso

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.