SICILITUDINI. Leonardu Sciascia

Leonardu Sciascia, maistru e scritturi sicilianu, nasci a Ragalmuto – pruvincia di Girgenti – l’8 di innaru di lu 1921.
Studìa a Cartanissetta nni l’Istitutu Magistrali di la cità; poi si pigghia lu diploma di mastru di scola elementari.

Comu primu travagghiu, Leonardu fa lu mpigatu a l’ammassu di lu furmentu a Ragalmutu; sulu nni lu 1949 addiventa maistru nni la scola elementari di lu so paisi.

Cu la carrera nta la scola, inizia in parallelu lu travagghiu di scritturi cu la pubblicazioni di scritti crìtici e operetti. Lu primu libru, pubblicatu nni lu 1950, si ntìtula “Le favole della dittatura”. Nni stu libru lu scritturi metti in luci la fragilitati di l’èssiri umanu in tutti li so sfumaturi: dibulizzi, crudeltà, scaltrizzi. Avverti l’omu di non assicunnari li putiri di li dittaturi pi lu propiu turnacuntu, poichì lu disingannu nun tarda a arrivari.

La so attenzioni pi la Sicilia e li siciliani s’attrova già nni li so primi granni romanzi: li cunti di “Gli zii di Sicilia”; li ricerchi stòrichi di l’anni ’70; li saggi supra lu perìodu di l’inquisizioni nni la cità di Palermu e chiddi supra li festi religiusi in Sicilia.

La so terra addiventa lu so oggettu di studiu pi scuprìrini li contradizioni chi la rènninu, a li so’ occhi e a chiddi di li so’ letturi, accussì ùnica e speciali.

Traduzioni di Accademia della Lingua Siciliana

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.