“Letture e gioco …gioco e letture”. Un vento di libri per l’infanzia che arriva in arabo da Bab el gherib, dalla porta del vento

Con questo numero diamo l’avvio per l’anno 2021 alla rubrica in cui ogni mese si parlerà di libri per bambini e non solo per bambini. Sarà curata dalla dottoressa Francined Angela Russo, pedagogista e promotrice della lettura per l’infanzia e l’adolescenza non escludendo, appunto, gli adulti.

La rubrica si chiama “Il vento dei libri per l’infanzia”, un titolo desiderato e voluto dalla stessa autrice. “Il vento a Trieste significa
fortuna – sottolinea la Russo – il vento delle emozioni e dei sospiri, il vento della luce, dell’energia che soffia solo per chi sa accoglierlo,
ascoltarlo, amarlo. Un vento di libri per l’infanzia che arriva in arabo da Bab el gherib, dalla porta del vento”.

Da diversi anni impegnata nel territorio di Bagheria e comuni limitrofi, Francined Angela Russo aderisce alle campagne di sensibilizzazione per la promozione della lettura a livello nazionale promossi dal Miur, Aib, Cepell, Aie, come #libriamociascuola #ilmaggiodeilibri #ioleggoperchè #bibliopride nelle diverse istituzioni scolastiche dalla primaria ai licei e progetta attività culturali
intorno ai libri, mostre, incontri con scrittori ; ha collaborato con l’amministrazione comunale di Bagheria, che ha ricevuto dal
Cepell, Centro per il libro e per la lettura, ente autonomo del Mic il titolo onorifico di Città che legge per il biennio 2020-2021, partecipa a diverse iniziative territoriali di promozione del libro come #Bagheriacittàchelegge incontri letterari #Bagherialibrisalvati2021

Lettore da casa …e scopro (evento web in tempi di pandemia), #InsiemeNeUsciremo, promotrice del gemellaggio letterario tra Bagheria-Bordighera “Oggi disegno io! I bambini incontrano il magico mondo di Nicoletta Costa, coinvolgendo altre 5 regioni d’Italia. Nominata dallo stesso Cepell, Ambasciatrice della lettura 2021, categoria Divulgatori.

Sono trascorsi due anni dalla prima edizione della rubrica, ma Angela la vediamo impegnata a 360 gradi e non smettendo mai
di imparare e leggere, trova diligentemente anche il tempo per scrivere. Ecco il suo articolo di apertura 2021.

Giuseppe Fumia



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Articoli correlati

Da una fede demoniaca, salvaci o Signore!

Gesù non aveva casa, né cattedra. Qualsiasi luogo era buono per predicare perché tutti dovevano udire la Parola.Marco racconta di un sabato nella sinagoga di Cafarnao. Gesù…

In quel «cosa cercate?» la pedagogia del Signore

Le prime parole del Gesù storico sono una domanda. È la pedagogia di quel giovane rabbi, che sembra quasi dimenticare se stesso per mettere in primo piano…

L’amore di Dio non conosce confini

Oggi la Chiesa ci invita a celebrare l’Epifania, cioè la “manifestazione” di Dio. Una festa che annuncia che il Messia non è un tesoro privato di Israele,…

AUGURI! …IL RISCHIO DI ESSERE BANALE!

Natale per tanti ha un sapore particolare! Gioia, condivisione, momenti di riflessione ma anche tanta malinconia! Ma il regalo più bello che chiedo ed è difficile avere…

Se penso a quei grezzi e rozzi apostoli!!!

Questa pagina, forse la più bella dei vangeli (in senso estetico) è anche la meno creduta. Sì, perché per la nostra mentalità a Dio non è possibile…

Un tipo strano

Giovanni Battista esercitava una misteriosa attrattiva nei confronti delle persone perché era un tipo strano. Ma che cosa diceva di così interessante Giovanni Battista? Se noi ci…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.