“L’isola di Caronte” di Alessandro Buttita in libreria dal 20 maggio

Esce in libreria il 20 maggio il giallo dello scrittore di Bagheria (Palermo) Alessandro Buttitta, “L’isola di Caronte” (collana «Rimmel», 208 pp., 15,00 euro), romanzo ambientato sulla piccola e solitaria isola di Ustica e che vede protagonista il giovane Andrea Mangiapane, trentenne con due lauree che servono soltanto ad abbellire il curriculum vitae, becchino per necessità all’agenzia di pompe funebri Vita Natural Durante diretta dallo sfuggente signor Durante.

Nella squadra dell’eterno riposo lo accompagnano il nobile decaduto Giacomo Castiglia, il ruvido Nino, Salvo, un ragazzotto impulsivo che cela grandi qualità nella tanatoestetica, e Beatrice, la riservata nipote del proprietario.

Con una bara in spalla e molti dubbi in testa, Andrea si reca in trasferta a Ustica per occuparsi del funerale di un giornalista che da anni frequentava l’isola, il signor Giuseppe Vella, ritrovato senza vita in circostanze poco chiare.

L’apertura delle indagini da parte del procuratore rallenta i preparativi del funerale e il ragazzo, contravvenendo alle indicazioni dei colleghi, si ritrova a curiosare sul caso sulla scia di intuizioni di sciasciana memoria. I racconti della vedova e dell’editore Airoldi sull’attività del giornalista da sempre in prima linea nel denunciare le attività mafiose – «scriveva editoriali che non facevano sconti a nessuno» –, nutrono i sospetti di Andrea sullo svolgimento dei fatti: per lui, tra veglie piene di bisbigli e visite notturne al cimitero, è l’occasione per mettere ordine tra le tante parole che hanno segnato la sua esistenza.

L’AUTORE
Alessandro Buttitta (Milano, 1987). Professore di materie letterarie e giornalista pubblicista, vive e lavora in Sicilia. Negli anni ha collaborato, tra gli altri, con la RAI e “Huffington Post” occupandosi prevalentemente di serie tv e cultura pop. Con Laurana Editore ha pubblicato Consigli di classe. 10 buone idee per la scuola (2017). Cura un blog omonimo sull’“Espresso”.

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.