“Tre minuti a Mezzanotte” il libro di Maria Mezzatesta presentato da BcSicilia

In un orologio ipotetico di ventiquattr’ore, dove la prima ora corrisponde alla nascita della civiltà e l’ultima alla sua morte, ai terrestri e ai blunoriani, gli abitanti di un pianeta Blu Noor ad anni luce di distanza da noi, mancano “Tre minuti a mezzanotte”, ovvero alla fine.

Un romanzo che mette a confronto due mondi distanti, ma diversi. Gli abitanti della Terra hanno sprecato e usato male le risorse, mentre gli altri sono in maggiore connessione con la natura. Entrambi però prossimi alla fine. Si salveranno?
Un’opera di fantasia con un ritmo serrato. Un romanzo adrenalinico che si tinge di giallo, che cerca di far riflettere sui danni ambientali che stiamo inesorabilmente provocando.

Maria Mezzatesta è nata a Palermo dove svolge la professione di medico, ma sin da giovane coltiva la passione per la scrittura. Circa sette anni fa ha deciso di pubblicare in self un romanzo giallo con “you can print” dal titolo “Nella morsa del delitto”, poi con Libromania una opera narrativa dal titolo “le Figlie delle Amazzoni”, sempre con “you can print” in ebook ho stampato “Il caso Pratesi: un cold case per l’investigatrice Selvi” e due raccolte: “Il Labirinto e altri racconti” e “Se ora tu”.

Ha ottenuto diversi riconoscimenti letterari: prima classificata nella sezione racconti al Concorso Letterario Nazionale “La Nostra Terra”, novembre 2016, con il racconto “Il Labirinto”; finalista al Premio Nazionale Letterario d’arte e cultura nobildonna Maria Santoro con il racconto “Notte di Natale”. Premio come “Migliore Caratterizzazione di Genere” per il romanzo “Le figlie delle Amazzoni”, Rieti 2017 al concorso Letterario Nazionale Amarganta; menzione d’onore sezione narrativa del concorso letterario nazionale indetto dall’Associazione il“Cuscino delle Stelle” con il racconto: “Via Roma n.21”; prima classificata al concorso letterario nazionale Versussulmona con il romanzo: “Tre Minuti a Mezzanotte” con la casa editrice Santelli. Inserita nell’antologia Iquietamente dell’Associazione “Hyperion” con il racconto “Roma”.

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.