Cambiano i governi ma la musica rimane la stessa. Le pillole di Leonardo Eucaliptus

Cari lettori aiutatemi voi a capire cosa è cambiato dal governo Conti al governo Draghi, i colori pandemici cambiano sempre più veloci, nella sanità tutto rimane uguale a prima e perfino il ministro, (mai più cognome fu appropriato) Speranza, spera anche lui che i vaccini arrivino al più presto. Sul piano economico i ristori forse si sono ristorati, però le attività devono stare ugualmente chiuse e devono pagare, luce, affitti, operai e tante, tantissime, tasse che nel frattempo continuano ad aumentare, comprese benzina e sigarette.

Ora ditemi voi cosa ancora vogliono dal popolo questi governanti da strapazzo, dopo avere tolto la libertà, la sanità, l’economia, i valori sociali adesso vietano anche di potersi recare in chiesa, niente battesimi, comunioni, matrimoni, defunti, riti religiosi e sanità manca proprio tutto e non devi entrare in ospedale perchè al 99% sei morto.

L’economia è azzerata, ridotta alla miseria, persino le fasce, medio alte sono in difficoltà. E volendoci pensare da un
bravo banchiere cosa può aspettarsi il popolo? Dalle banche i soldi in prestito vengono erogati con interessi da usura e ci si inventa di tutto per non utilizzare i contanti e spingere sempre di più verso i pagamenti con il bancomat così saremo sempre più controllati mentre di contro il denaro per un prestito può raggiungere, e superare, percentuali da usura e, se saremo bravi e buoni, ci indicheranno anche come controllare il contante e quanto possiamo spendere.

Ridurranno gli sprechi e le pensioni potendo contare sempre sul reddito di cittadinanza e sulla quota 100. Verranno accettate le autocertificazioni rigorosamente a proprie spese nel caso di malattia o di trapassi ed in questo caso le spese saranno caricate agli eredi con costi da usurai.

Ditemi voi dove lo trovate un governo più umano di questo?
il vostro Leonardo Eucaliptus



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Articoli correlati

Da una fede demoniaca, salvaci o Signore!

Gesù non aveva casa, né cattedra. Qualsiasi luogo era buono per predicare perché tutti dovevano udire la Parola.Marco racconta di un sabato nella sinagoga di Cafarnao. Gesù…

In quel «cosa cercate?» la pedagogia del Signore

Le prime parole del Gesù storico sono una domanda. È la pedagogia di quel giovane rabbi, che sembra quasi dimenticare se stesso per mettere in primo piano…

L’amore di Dio non conosce confini

Oggi la Chiesa ci invita a celebrare l’Epifania, cioè la “manifestazione” di Dio. Una festa che annuncia che il Messia non è un tesoro privato di Israele,…

AUGURI! …IL RISCHIO DI ESSERE BANALE!

Natale per tanti ha un sapore particolare! Gioia, condivisione, momenti di riflessione ma anche tanta malinconia! Ma il regalo più bello che chiedo ed è difficile avere…

Se penso a quei grezzi e rozzi apostoli!!!

Questa pagina, forse la più bella dei vangeli (in senso estetico) è anche la meno creduta. Sì, perché per la nostra mentalità a Dio non è possibile…

Un tipo strano

Giovanni Battista esercitava una misteriosa attrattiva nei confronti delle persone perché era un tipo strano. Ma che cosa diceva di così interessante Giovanni Battista? Se noi ci…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.