SERVIZI ON LINE: ATTIVATO IL LINK A ANPR. DATI ANAGRAFICI E AUTOCERTIFICAZIONE DISPONIBILI. NOMINATO ANCHE IL NUOVO RDT

Grazie all’adesione del Comune al sistema ANPR, l’Anagrafe nazionale delle persone residenti, sul sito web comunale, nella sezione servizi on line, è stato attivato il link diretto ad ANPR. 

ANPR è una base dati nazionale e consente in prospettiva di ampliare la possibilità dei servizi offerti ai cittadini, il primo dei quali è rappresentato dalla possibilità per il comune di rilasciare certificazioni anagrafiche anche a cittadini non residenti nel comune stesso. Attraverso l’area riservata del sito ANPR, i cittadini potranno consultare i propri dati anagrafici e stampare o salvare in pdf la propria autocertificazione.

I dati disponibili sono le generalità, il codice ANPR, lo stato civile, la cittadinanza, i dati della carta di identità, del matrimonio, della famiglia anagrafica, della residenza e atri recapiti. Il servizio è limitato ai residenti nei comuni già transitati in ANPR.
Possono accedere al servizio tutti i cittadini dotati di SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, il sistema di accesso che consente di utilizzare, con un’identità digitale unica, i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati accreditati.
Chi è già in possesso di un’identità digitale, può accedere con le credenziali del proprio gestore.

E’ possibile accedere anche con la Carta di identità elettronica rilasciata dal Comune.
Lo SPID, l’app Io oltre a PagoPA già attivo ma in fase di implementazione sono i servizi digitali che l’amministrazione comunale intende mettere a disposizione, a breve, di tutti i cittadini. Implementare questi servizi on line permetterà ai cittadini di fruire di alcuni servizi direttamente da casa, senza dover necessariamente recarsi in Comune.

Intanto con la determinazione sindacale n. 2 dell’11 gennaio 2021 il sindaco ha nominato il nuovo responsabile alla transizione al digitale secondo quanto previsto dal codice dell’amministrazione digitale che disciplina l’innovazione tecnologica nella pubblica amministrazione. Il nuovo RDT è stato individuato nella figura del segretario generale del Comune, la dottoressa Daniela Amato.

Come è noto la norma stabilisce che la nomina di RTD deve essere conferita ad un dipendente di livello dirigenziale.
Ad istituire questa figura è il decreto legislativo n.179/2016 che all’art.15 recante modifiche all’art.17 del D.Lgs. n.82/2005, il CAD appunto , individua nel “Responsabile per la transizione digitale” la figura che deve garantire “l’attuazione delle linee strategiche per la riorganizzazione e la digitalizzazione dell’amministrazione definite dal Governo in coerenza con le regole tecniche” figura che deve essere presente in tutte le Amministrazione e Comuni.
Intanto incardinato sotto l’area Staff del sindaco e del segretario generale è stato istituito il nuovo servizio: “Innovazione, Digitalizzazione, Innovazione e Privacy”.

«Puntiamo all’innovazione per offrire servizi, non rispondiamo solo ai dettati normativi ma vogliamo andare oltre» – a sostenerlo il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli che allude anche alla partecipazione del Comune al bando Innovazione per l’assegnazione di contributi economici ai Comuni italiani al fine di promuovere la diffusione delle piattaforme abilitanti Spid, pagoPA e dell’App IO. Si tratta di importanti piattaforme che avvicinano il cittadino alla pubblica amministrazione, semplificando il rapporto con la P.A.; con un semplice click, si può accedere a servizi, pagamenti e rimborsi. Queste risorse sono previste nel Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, istituito con il Decreto Rilancio a supporto e beneficio dei Comuni italiani chiamati a mettere in campo le attività necessarie per rendere accessibili i propri servizi attraverso il sistema SPID.

Marina Mancini
ufficio stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.