Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

PONTE STRETTO. BONELLI (VERDI): 21 DEPUTATI PD PRESENTANO RISOLUZIONE PRO PONTE

“Ieri nelle stesse ore in cui Palermo andava sott’acqua, a causa non solo di un’eccezionale evento meteorologico, ma anche del dissesto idrogeologico e della cattiva manutenzione del territorio, 21 deputati del Partito Democratico presentavano una risoluzione in Commissione Ambiente e Trasporti della Camera per chiedere al Governo di inserire nella lista dei progetti da finanziare con il ‘Recovery Fund’ il ponte sullo stretto di Messina.” Lo denuncia il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli che aggiunge:

“Il Pd insegue la destra per realizzare un progetto folle contro il Sud e l’ambiente perché questa proposta viene presentata 48 ore dopo che il Consiglio regionale della Calabria ha approvato identica mozione del centro destra a quella poi presentata dal Pd alla Camera.”

“Per i 21 deputati del PD – continua l’esponente dei Verdi – la priorità da finanziare è il ponte sullo Stretto, mentre vi sono 237 agglomerati urbani che non hanno fogne e depuratori, piccoli centri che ancora non hanno acqua potabile, linee ferroviarie a binario unico con treni che ancora sono alimentati a gasolio, una grave situazione di dissesto idrogeologico e un abusivismo edilizio che la regione Sicilia vuole sanare estendendo la sanatoria anche nelle zone vincolate.”

“Questo è un mondo alla rovescia – afferma Bonelli- e chi ha presentato quella risoluzione dovrebbe riflettere su come cambiare le politiche sul territorio, affrontare l’emergenza del cambiamento climatico e del dissesto idrogeologico e non inseguire folli e irresponsabili progetti proprio nelle ore in cui la città di Palermo deve affrontare le conseguenze del disastro meteorologico e idrogeologico.”

“Auspico un ravvedimento operoso, in ogni caso noi saremo pronti a denunciare all’Ue questo improprio tentativo di finalizzazione dei fondi che vanno utilizzati per il Green Deal.” Conclude Bonelli

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.