Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

Seminario on-line sulla digitalizzazione delle imprese , 29 Aprile ore 17.00

Le nuove professioni 4.0: il Digital Manager, per generare lavoro e creare sviluppo per la Sicilia

Nel pomeriggio di giorno 29 aprile 2020 alle 17:00, si svolgerà un seminario on-line che avrà come tema le tecniche di digitalizzazione di un’impresa. Al webinar, organizzato dal Think Tank S.T.A.R.T., interverranno l’avvocato Luigi Scotti di Urban Implexity e Riccardo Proetto, CEO di EDUCTT, che illustrerà le tecniche da adottare per una corretta digitalizzazione delle piccole e medie imprese nei settori: Agricoltura, Turismo, Artigianato, Scuola e università.

Il webinar sarà fruibile dalla piattaforma digitale Zoom, molto nota fra i vari software di video conferenza.

Per potere partecipare al webinar è necessario richiederne l’iscrizione, inviando un’e-mail a: manfredi.mercadante@gmail.com.

Gli argomenti trattati dal webinar daranno risposte a vari quesiti e che riguardano: le motivazioni che spingono a digitalizzare le imprese, quali strumenti occorrono, quali tecniche utilizzare, le provvigioni dei costi, i criteri di valutazione per stabilire se l’impresa è pronta per la digitalizzazione e le strategie giuste per potere ottenere subito dei risultati soddisfacenti alle proprie aspettative.

Condizionato dalla pandemia e dal distacco sociale, il mondo intero sta cambiando, addentrandosi ancora in maniera più vicina, rispetto a prima, ad una dimensione virtuale, scandita dal ritmo dello sviluppo del web e delle nuove tecnologie.

È in pratica, una risposta di adattamento al Covid-19, quella che lentamente ma progressivamente sta avanzando e che si sta facendo strada nel mercato digitale: una possibile soluzione alla crisi economica, aggravata dal Coronavirus.

I mercati tradizionali, iniziano a perdere il proprio valore, assieme alla popolarità che avevano raggiunto; una situazione che può essere costatata quotidianamente osservando l’aumento del budget destinato alle PMI.

Il grande ed incessante quesito delle piccole e medie imprese che necessita di una risposta urgente, riguarda proprio la sopravvivenza. La soluzione proposta dagli esperti economici risiede nel mercato digitale, nel quale la consapevolezza dell’evoluzione del concetto di mercato è pienamente accolta e trova la giusta collocazione. È necessario, in altre parole, che la concezione del mercato venga ridimensionata in modo opportuno, per adattarsi alle richieste di potenziali consumatori che spendono in media, almeno 5 ore del proprio tempo sulla grande rete.

D’altronde la compravendita on-line, offre diversi vantaggi: la semplicità d’uso, la rapidità, il confronto agevole dei pressi dei prodotti ed inoltre, il riscontro della qualità dei prodotti-servizi offerti, tramite i cosiddetti “feedback”. Non bisogna dimenticare, tra i vantaggi dell’e-commerce il contatto diretto tra produttore e consumatore e la possibilità di effettuare transazioni economiche nell’arco dell’intera giornata, per tutti i giorni della settimana.

Consapevoli delle esigenze dei consumatori, le PMI saranno costrette ad agire velocemente, per entrare nei mercati digitali, in modo da diventare competitive, digitalizzando le vendite.

Una scelta orientata al digitale può essere davvero vantaggiosa per una PMI, che con costi contenuti si apre ai mercati esteri, riducendo le spese e massimizzando i profitti. Si pensi ad esempio all’eliminazione delle, spese per affitto dei locali (ad es. magazzino) o derivanti dalla distribuzione o dal personale.

Per la la Sicilia, potrebbe prospettarsi l’occasione ideale per rilanciare la propria economia, duramente colpita dal coronavirus. Una regione che può vantare la presenza di molte PMI, avverte la necessità di un nuovo network digitale, per migliorare la qualità dei servizi, servendosi di una piattaforma digitale condivisa, di un sistema a rete, dove fare interagire diverse risorse.

S.T.A.R.T., gruppo formato da professionisti ed imprenditori, proverà sin da subito una piattaforma digitale, con l’obiettivo di ottenere risultati concreti su attività agricole, di trasformazione e turistiche, per valutare meglio l’impatto sociale ed economico fornito da una risorsa digitale inserita all’interno di un’azienda.

Altra frontiera digitale,che sarà affrontata dalla Società, sarà il sistema tecnologico della blockchain che può servire per gli ordini professionali così come per il settore dell’istruzione. Anche su questo punto, risultati concreti saranno ottenuti attraverso il coinvolgimento di studi professionali, quali ad esempio società di revisione legale ed organizzazione contabile, nonché studi legali, con lo studio e l’utilizzo di Smart contract, anch’esso strumento utilizzato dal sistema blockchain. Sul punto la società si è riservata di approfondire l’argomento in un prossimo evento, sfruttando il Think Tank S.T.A.R.T. per attirare l’interesse di studi professionali, scuole e università.

S.T.A.R.T.

(Sicilian Talents A Real Transformation)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.