Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

Si indaga per dare un volto all’omicida di Maria Angela Corona

Buttata in un burrone dopo essere stata strangolata. Questa la fine di Maria Angela Corona stabilita dal medico legale ad una prima analisi del corpo. 

Gettata nel dirupo da almeno due persone dopo essere stata trascinata e, poi, ritrovata ieri mattina nelle campagne tra Bagheria e Ciminna.

Era scomparsa da due giorni da casa. Il marito aveva denunciato la scomparsa ed iniziato le ricerche con i parenti e gli amici per trovarla. I carabinieiri stanno indagando tutte le possibili piste ed hanno ascoltato il racconto del marito e le liti della donna con i parenti. 

Nessuna pista è esclusa e gli inquirenti stanno ascoltando tutte le persone che hanno vista Maria Angela viva nei giorni precedenti l’omicidio. 

Le indagini sono condotte dai carabinieri del comando provinciale di Palermo e coordinati dal procuratore di Termini Imerese Ambrogio Cartosio e dal sostituto Daniele Di Maggio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.