Giovanni Sollima in concerto a Villa Cattolica

Giovedì 10 agosto, ore 21.30 – parterre di villa Cattolica

.

Un evento d’eccezione in una cornice di prestigio: è il concerto che si terrà giovedì 10 agosto 2017, a villa Cattolica, sede del museo Guttuso.

Musicista, compositore, virtuoso del violoncello, Bagheria avrà la possibilità di ascoltare “Giovanni Sollima & The Cello’s Friend” , in un concerto promosso dall’amministrazione comunale di Bagheria, presentato e organizzato da Federico Guzzo e con il coordinamento tecnico di Adalberto Catanzaro.

A Villa Cattolica, dalle ore 21.30, risuoneranno le note del violoncellista palermitano, Giovanni Sollima che ha suonato, nella sua prestigiosa carriera, con musicisti del calibro di Claudio Abbado, Giuseppe Sinopoli, Jörg Demus, Martha Argerich, Riccardo Muti, Yuri Bashmet, Katia e Marielle Labèque, Ruggero Raimondi, Bruno Canino, DJ Scanner, Victoria Mullova, Patti Smith, Philip Glass e Yo-Yo Ma.

Sollima che insegna presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma dove è anche accademico effettivo e alla fondazione Romanini di Brescia e suona un violoncello Francesco Ruggeri fatto a Cremona nel 1679, si esibirà a Bagheria con un gruppo di altri 12 violoncellisti e proporrà un suo repertorio, a sorpresa.

Con lui, a proporre un vasto repertorio che spazia dal barocco al “metal”: Alessio Pianelli, Francesco Bisca-ri, Giulia Trevisano, Viviana Caiolo, Mauro Cottone, Michele Andrea Cottone, Andrea Rigano, Luisa Fran-chin, Alessandro Adamo, Giorgio Garofalo, Marco Correnti, Francesca Bongiovanni.

Firma internazionale e compositore fuori dal comune, Sollima comunica attraverso una musica originalis-sima nel suo genere, spaziando in tutte le epoche.

«E’ un privilegio ospitare il maestro Sollima e gli altri musicisti che lo accompagnano, sarà una serata bellissima, in una cornice che amiamo tutti quale è Villa Cattolica» – così l’assessore Romina Aiello che sta lanciando l’immagine del museo oltre il suo ruolo museale, come polo culturale a 360 gradi – «ringraziamo il maestro e i suoi musicisti per aver scelto Bagheria» conclude l’assessore.

Il concerto è gratuito, sarà possibile assistervi sino ad esaurimento posti. Il museo, per l’occasione potrà essere visitato anche durante la serata con ultimo ingresso alle 23.

Comunicato dell’Ufficio stampa del Comune di Bagheria

Articoli correlati

Corso gratuito di orticoltura e autoproduzione alimentare

Sabato 25 maggio dalle 9:30 alle 11:30 presso Zooagricola di via Federico II si svolgerà il primo corso gratuito di orticoltura organizzato da natiperterra.it Durante l’incontro, destinato…

RADIO IN:​ Petrotto & Di Rosalia, performance live e presentazione nuovo singolo ” Anime senza confini”

Petrotto & Di Rosalia saranno ospiti su RADIO IN 102 FM , giorno 27 gennaio 2024 alle 10:40 nel programma Voce Libera, condotto da Flavia Fontana, per…

Presentazione il libro di Piero Montana “La villa dell’alchimia elementi alchemici ed esoterici di villa Palagonia”

Sabato 10 febbraio alle ore 17.30 nei locali del Centro d’Arte e Cultura “Piero Montana”, di via Bernardo Mattarella n. 64, sarà presentato il libro di Piero…

Al Cinema Capitol ritorna il Cineclub

Si riparte con il CineClub al Cinema Capitol il prossimo 5 febbraio. Gli appassionati del cinema possono segnare in agenda ben sei appuntamenti, uno ogni settimana, che…

Il giorno di Natale allo Sperone di Palermo si inaugura il murale realizzato dall’artista Bosoletti

Nel quartiere Sperone di Palermo è terminato l’intervento di Francisco Bosoletti ispirato alla “Natività di Caravaggio”. L’opera nata grazie alla partnership tra l’Associazione Amici dei Musei Siciliani, l’Accademia di Belle Arti di…

Concerto di Natale a Villa San Cataldo

Venerdì 22 dicembre, alle ore 18.30, a villa San Cataldo, si svolgerà il Concerto di Natale del coro Sant’Ignazio di Loyola. Dirige il maestro Salvatore De Giorgi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.