Decine di frigoriferi abbandonati sulle sponde dell’Eleuterio

Sulla sponda bagherese del Fiume Eleuterio, nella strada che lo costeggia, hanno abbandonato decine di carcasse di frigorifero. Un danno ambientale enorme per diversi motivi. Definire criminale chi ha fatto questo abbandono è il minimo che possa venire in mente, però, dietro questo abbandono non c’è solo la scelta di un uomo, ma un sistema intero ben strutturato che per soldi vende l’anima al diavolo.

Lo Stato ha cercato di migliorare il sistema del recupero dei Raee con l’obbligo per le società che li vendono di ricevere gratuitamente indietro il vecchio. In particolare per i frigoriferi sembra evidente che il consumatore lo sostituisca a fine vita essendo diventato un elettrodomestico indispensabile. Quello che si vede in foto, allora, è il risultato di un probabile negozio che si è voluto disfare dei frigoriferi con un metodo non convenzionale e legale, sempre probabilmente, delegando qualcuno che, nel frattempo, ha asportato il metallo presente per rivenderlo.

Questa catena di illegalità è più diffusa di quanto si immagini. Basti pensare ai condizionatori e agli altri elettrodomestici. In giro se ne vedono a decine abbandonati e smontati.

Il comune di Bagheria e la società che si occupa dei rifiuti AMB ha creato nel territorio dei Centri di Raccolta che funzionano bene, dove il privato può portare i RAEE e gli ingombranti in plastica e legno. Un servizio utilissimo per diminuire gli abbandoni. Rimangono, ora, da contrastare con i controlli e le indagini chi commette questi delitti ambientali e punirli severamente. Si potrebbe scoprire che in realtà siamo in presenza di una associazione a delinquere che smaltisce illecitamente frigoriferi e condizionatori, senza seguire nessuna legge ambientale nata per salvaguardare l’ambiente e, nel nostro caso, il fiume Eleuterio.



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Leggi sul “Settimanale di Bagheria”

Il Settimanale di Bagheria

Il Settimanale di Bagheria è una testata giornalistica iscritta al Reg. Tribunale di Palermo n.9 del 5/03/2007
Iscritto al Registro degli Operatori di Comunicazione n.15167/07

Per contattare la redazione puoi inviare un mail a redazione(at)bagheriainfo.it o un messaggio whatsapp al 393.5154113

Per la tua pubblicità invia un mail a commerciale(at) bagheriainfo.it




Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:



Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.