Il Semplice gesto di piantare un albero

In questo momento in cui tutto sembra ruotare intorno alla Pandemia ci rendiamo facilmente conto che facciamo parte di un complesso Biologico Naturale a cui nessuno può sfuggire, un Sistema in equilibrio delicato che purtroppo negli ultimi anni è stato gravemente alterato e compromesso. il gesto di piantare un albero ci ricorda di dover ritornare al più presto alla normalità, la necessità di ricongiungerci con la natura ferita, di ricomporre per quanto possibile gli equilibri naturali che ci permettono di continuare la nostra stessa vita.

Nella foto allegata si vede Gianpiero Miosi con umili attrezzi di lavoro, in ginocchio quasi con devozione, mentre si dedica a piantare un albero. L’albero è piccolo e ci vorranno anni perché possa crescere e dare i suoi frutti, in questo caso visto che si tratta di un cipresso darà ossigeno ed elementi di equilibrio nell’ecosistema più in generale. Gianpiero Miosi è orgoglioso di quello che ha fatto, perché lo ha fatto per scelta, ha investito risorse e crede nell’impegno, nel lavoro e che il futuro nell’agricoltura possa essere positivo.

Subito dopo aver postato casualmente la foto sui Social ha ricevuto alcune migliaia di Like oltre a numerosissimi ringraziamenti e commenti positivi. Questi apprezzamenti, oltre ad essere un ottimo incentivo a continuare la strada intrapresa, sono la testimonianza che vi è una nuova coscienza ampiamente condivisa che non vede la terra solo come un fatto di speculazione edilizia o finalizzata soltanto ad uno sfruttamento intensivo per un rapido guadagno ma che mira al benessere collettivo, alla ricostituzione di una economia sostenibile, alla necessità di consegnare alle generazioni future un mondo più sano ed equilibrato.

Gianpiero Miosi ringrazia quanti lo hanno collaborato anche gratuitamente in questa sua impresa. Un particolare ringraziamento va al Dott. Vincenzo Lo Meo per il contributo logistico, per la scelta ed i consigli sulle varietà arboree da piantare.

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.