Due operai in nero con il reddito di cittadinanza. La Guardia di Finanza scopre altri due furbetti.

La Guardia di Finanza a seguito di un controllo in un cantiere edile ha scoperto due lavoratori in nero e che, però, erano percettori del reddito di cittadinanza. I finanzieri erano stati insospettiti dagli scarti edili sul ciglio della strada e di una piccola betoniera.

Quando sono intervenuti hanno trovato il cantiere edile privo di qualsiasi documentazione e delle segnalazioni obbligatorie per legge. Nessuna comunicazione per mettere “in regola” gli operai presenti.

Al proprietario dell’immobile è stata elevata una sanzione amministrativa che varia da un minimo di 3.600 euro ad un massimo di 21.600 euro e maggiorata del 20% per aver utilizzato lavoratori che percepissero il reddito di cittadinanza.

Agli operai è scattata la segnalazione all’INPS per la decadenza del beneficio e l’eventuale recupero delle somme erogate.

Ti consigliamo di visionare:

Foto di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.