La casa di un canonico visitata dai ladri – da L’Ora del 10-11 febbraio 1920

Bagheria, 10 – Nella via Miosi (l’attuale vi Domenico Sciortino) di Bagheria, abita – da gran tempo – l’ottantenne sac. Gagliano don Gaetano, assai noto nella Provincia, per le sue buone qualità di predicatore.

Uomo di buona indole, non ha dato mai fastidio alla gente, ed è vissuto solo nella sua casetta, stimato dal suo paese e dal vicinato in ispecie.

Ma, domenica sera, una brutta sorpresa doveva amareggiare il buon vegliardo: ladri ignoti, credendo, forse, che il canonico Gagliano tenesse nascosto chissà quale tesoro, approfittando della sua assenza, perché occupato in chiesa per la funzione delle quarant’ore, penetrarono nella sua abitazione, donde portarono via ottanta fazzoletti, un bracciale e un anello d’oro, 450 lire ch’erano state raccolte per l’Immacolata, circa 300 che costituivano l’unico risparmio del povero canonico ed un paio di stivalini. OMISSIS

a cura di Giuseppe Martorana

Foto di Martino Grasso

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.